Bond mercato primario: nuovo BTP quinquennale

Analisi a cura dell’Ufficio Studi di Marzotto Sim sul nuovo BTP quinquennale che verrà emesso dal Tesoro italiano.

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Analisi a cura dell’Ufficio Studi di Marzotto Sim sul nuovo BTP quinquennale che verrà emesso dal Tesoro italiano.

Segnaliamo che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato l’emissione di un nuovo BTP quinquennale con scadenza 01/10/2023 a tasso fisso. Secondo il comunicato diramato dal MEF il nuovo titolo avrà una cedola del 2.45%, l’importo offerto è compreso tra i 3/3.75 miliardi. L’attuale rendimento del btp quinquennale benchamark (BTPS 0.95 03/01/23) si attesta al 2.44%. Il CTZ andato in asta oggi ha riscosso un buon successo in termini di domanda ( bid to cover 1.87) ma con un rendimento in aumento di 63 basis rispetto all’ultima asta.

Tali elementi ci possono suggerire che tutta la curva e soprattutto i segmenti interessati saranno particolarmente appesantiti dall’asta infatti oltre al nuovo quinquennale verranno riaperti altri 3 titoli per un totale di circa € 10 bln di offerta. Il seguente grafico mostra il rendimento del nuovo quinquennale sulla curva. Crediamo che il titolo verrà prezzato sotto la pari per offrire un rendimento del 2.55/2.6 a coloro che parteciperanno all’asta primaria. Il grafico qui sotto invece mostra la situazione in cui volge la curva italiana, sempre piu penalizzata dal mercato se considerati gli spread vs i core ( Germania, Francia) e vs i periferici (Spagna, Portogallo).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp