Bond: mercato obbligazionario verso correzione

Con la fine del QE, i rendimenti sono destinati ad aumentare e, conseguentemente, il valore di mercato delle obbligazioni a scendere

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Con la fine del QE, i rendimenti sono destinati ad aumentare e, conseguentemente, il valore di mercato delle obbligazioni a scendere

A causa delle tensioni politiche globali, sono rimasti per ora solo sullo sfondo “i dati economici, nel complesso positivi nonostante qualche segnale di rallentamento nell’Eurozona, e i forti risultati delle trimestrali”. Lo sostiene Matteo Ramenghi, Chief Investment Officer di Ubs Wealth Management Italy, secondo cui oltre alle possibili evoluzioni della situazione politica globale, “gli investitori si interrogano sull’impatto derivante dalla fine delle politiche espansive delle banche centrali”, dato che il contesto macro sembra abbastanza buono da supportare una riduzione degli stimoli.

Per i mercati obbligazionari la risposta, indica Ramenghi, “è semplice e deve indurre alla cautela: i rendimenti sono destinati ad aumentare e, conseguentemente, il valore di mercato delle obbligazioni a scendere”. Negli Stati Uniti questo si è già verificato con il raddoppio dei rendimenti dei Treasury e la conseguente correzione del mercato obbligazionario.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp