'Bond IVS Group 4,50%: boom di ordini sul MOT il primo giorno-

Bond IVS Group 4,50%: boom di ordini sul MOT il primo giorno

Sottoscritto quasi il 70% delle obbligazioni (XS1308021846) dopo un’ora dall’apertura. Il rendimento è interessante e il taglio minimo è di 1.000 euro

di , pubblicato il
Sottoscritto quasi il 70% delle obbligazioni (XS1308021846) dopo un’ora dall’apertura. Il rendimento è interessante e il taglio minimo è di 1.000 euro

Il bond IVS Group 4,50% 2022 piace agli investitori. A un’ora dal via del collocamento della nuova obbligazione senior sul MOT, sono già piovuti ordini per 165 milioni di euro. La società italiana attiva nella produzione e commercializzazione di distributori automatici di bevande e snack, come noto, ha dato corso al collocamento di nuove obbligazioni senior unsecured per un ammontare massimo di 240 milioni di euro allo scopo di rifinanziare un bond high yield da 200 milioni con cedola 7,125% richiamandolo anticipatamente il prossimo mese di aprile 2016. Le obbligazioni (XS1308021846), come meglio illustrato da IVS Group, avranno scadenza settennale con possibilità di richiamo anticipato a partire dal 2018 e sono sottoscrivibili per importi minimi di 1.000 euro che danno la possibilità anche ai risparmiatori retail di poter investire una piccola somma su una società italiana, poco nota al pubblico,  ma  leader europea del suo settore con una buona rete di distribuzione internazionale. IVS Group è anche quotata a Piazza Affari e vanta buoni ritmi di crescita economica (utile netto semestrale 2015 più che raddoppiato rispetto al 2014). Quest’anno IVS Group ha distribuito un dividendo per azione pari a 0,12 euro il che è indicativo di un buon flusso di cassa e di solidità dell’emittente. Il rating di IVS Group è BB- con out look stabile per l’agenzia Standard & Poor’s.   IVS Group, bilancio in ordine e ulteriori acquisizioni in vista   Nonostante il rating sia “non investment grade”, la società – osservano gli analisti – è ben posizionata sul mercato essendo leader europeo e l’operazione di rifinanziamento in corso produrrà risparmi a regime che potranno tornare utili per effettuare maggiori investimenti. Come la recente acquisizione del 25% di CSH srl e del ramo d’azienda vending  di Guccione srl operante nel Sud Italia, nelle regioni Basilicata e Calabria, con un fatturato di poco superiore a euro 2 milioni che saranno consolidati a bilancio nel quarto trimestre dell’anno.

IVS Group è altresì molto trasparente e comunicativa col mercato, come si può ben apprezzare dalla sezione investor relations del sito web. Nel frattempo il prezzo dell’azione IVS Group è salito del 30% da inizio anno e risparmiatori si stanno accodando per sottoscrivere i bond in collocamento sul MOT. Di questo passo – osservano da Equita SIM, soggetto incaricato della vendita – la sottoscrizione sarà un successo e molto probabilmente Borsa Italiana chiuderà anticipatamente il periodo di offerta una volta raggiunto il target dei 240 milioni di euro. La data di godimento del bond – informa Borsa Italiana – è il 15 novembre 2015, mentre la data di regolamento sarà il terzo giorno successivo alla chiusura dell’offerta.

Argomenti: , , ,