Bond Gazprom rendono più del 9%. Occasione d’acquisto?

Quelli corti in euro sono senz’altro da comprare nonostante la speculazione contro la Russia. Prudenza per le scadenze più lunghe. Fitch conferma il rating BBB

di , pubblicato il
Quelli corti in euro sono senz’altro da comprare nonostante la speculazione contro la Russia. Prudenza per le scadenze più lunghe. Fitch conferma il rating BBB

La Russia fa sempre più paura. L’attacco speculativo in atto, orchestrato dai grandi fondi hedge contro Mosca e il rublo, potrebbero avere ripercussioni pesanti anche sulle grandi compagnie controllate dallo stato. Una su tutte, Gazprom, il braccio armato della Russia che fornisce gas in Europa ed esporta idrocarburi in mezzo mondo. Da quando è iniziato il tiro incrociato degli speculatori contro la Russia, le azioni del colosso petrolifero hanno cominciato a rotolare verso il basso, parallelamente alla borsa di Mosca e ai prezzi delle obbligazioni statali in rubli. Allo stock Exchange di Londra, Gazprom è scesa per la prima volta sotto i 4 dollari ad azione (era a 15 cinque anni fa) trascinandosi dietro anche i bond.   Obbligazioni Gaz Capital in euro rendono 9,5%   Le obbligazioni Gaz Capital S.A. in euro con scadenza giugno 2015 (XS0220790934 ) sono scese sotto la pari creando panico fra gli investitori: a quota 98 rendono il 9,5% per sei mesi a fronte di una cedola fissa pari al 5,875%. Idem per il bond che va a rimborso fra meno di due mesi, Gaz Capital S.A. 8,125% 2015 (XS0442330295 ) , sceso a 99,50 e che offre un ottimo rendimento fino al 4 febbraio 2015. L’avversione al rischio e il panico che si è creato intorno sulla Russia non depongono a favore della tranquillità dell’investitore, ma il rimborso delle obbligazioni a breve scadenza – fanno notare gli analisti – non è in discussione. Solo un mese fa, Gazprom ha chiuso con successo un collocamento obbligazionario da 700 milioni di dollari, quindi problemi di liquidità non ce ne sono sul breve periodo. Inoltre, l’agenzia Fitch ha confermato per Gazprom il rating in valuta estera e locale sul lungo termine a BBB, con outlook negativo. La valutazione – spiega Fitch – riflette fra l’altro le rilevanti attività di upstream e downstream e la moderata diversificazione delle riserve in tutta la Russia. Il giudizio tiene anche conto del fatto che gli ambiziosi piani di Gazprom per l’aumento della produzione possono essere sospesi a causa delle sanzioni degli Stati Uniti/Ue.   Gazprom, il giudizio degli analisti   [fumettoforumright]Più incerta la situazione sul lungo periodo, dove i bond della Gazprom quinquennali sfiorano ormai il 10% di rendimento, mentre quelli decennali offrono uno yield del 9%. Un rendimento che si può riscontrare anche sui titoli in dollari a lunga scadenza, come il Gaz Capital 8,625% 2034 (XS0191754729) che a quota 93 rende il 9,75%.

Non vi sono rischi di default – secondo gli analisti – nonostante la curva dei rendimenti si sia invertita indicando scenari preoccupanti. Il rating di Gazprom rimane al momento confermato in area “investment grade”, però è bene muoversi con prudenza sulle lunghezze temporali oltre i tre anni. Così Barclay in un recente report dove gli analisti consigliano di sotto pesare il colosso energetico russo nell’incertezza che la Russia debba affrontare un lungo periodo di stagnazione o di bassa crescita economica nei prossimi anni. Dello stesso parere anche gli analisti di JP Morgan la cui raccomandazione su Gazprom è passata da “overweight” a “neutral” dopo il crollo delle quotazioni del greggio sui mercati mondiali e in previsione di un calo della domanda di gas per via di un inverno che si prospetta mite.

Argomenti: , , , ,