Bond: dubbi su target manovra, spread sfiora 300 pb in pre-apertura

A Bruxelles la manovra italiana non piace. Proseguono le vendite sui titoli di stato italiani: spread a 300 punti

di Mirco Galbusera, pubblicato il
A Bruxelles la manovra italiana non piace. Proseguono le vendite sui titoli di stato italiani: spread a 300 punti

Le perplessità del mercato sui target di deficit italiani, oltre allo scontro tra l’esecutivo di Roma e la Commissione Europea, spingono lo spread, che potrebbe scivolare, secondo le indicazioni dei future, appena sotto area 300 punti base.

Aspettiamo di vedere i dettagli finali, ma a prima vista, l’impressione personale è che i livelli di crescita necessari a mantenere al ribasso il rapporto debito/pil di un punto all’anno“, spiega Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners, “siano decisamente ambiziosi“. In particolare, prosegue l’esperto, “implicano infatti l’applicazione di un moltiplicatore assai elevato all’espansione fiscale programmata, e non sembrano prevedere alcun impatto dallo spread sul ciclo. In altre parole, sembrano raggiungibili solo con un robusto aiuto esterno al ciclo, il che rende il quadro di finanza pubblica italiana ancora più vulnerabile ad un eventuale rallentamento globale“.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp