Bond Cnh 2023 da oggi anche su ExtraMOT ed EuroTLX

I bond Cnh 2,875% (XS1412424662) sono negoziabili per lotti minimi di 1000.000 euro. Rendimenti stabili dopo i primi scambi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
I bond Cnh  2,875% (XS1412424662) sono negoziabili per lotti minimi di 1000.000 euro. Rendimenti stabili dopo i primi scambi

I bond in euro Cnh Industrial 2023 sbarcano a Piazza Affari. Sono infatti negoziabili, dallo scorso 20 maggio, sul mercato regolamentato ExtraMOT di Borsa Italiana, per tagli minimi da 100.000 euro. Poco prima erano stati ammessi anche al mercato regolamentato del circuito EuroTLX. Il bond Cnh Industrial era stato collocato la settimana prima presso investitori istituzionali per un ammontare di 500 milioni di euro riscuotendo ampio successo dall’estero. Il prestito obbligazionario ha scadenza 17 maggio 2023, garantisce una cedola fissa del 2,875% e offre un premio di 280,7 punti base sulla curva swap, corrispondente a un rendimento di 3%. Una prima guidance era stata fornita in fase di pre-collocamento tra il 3% e il 3,125%, poi aggiornata in area 3% per via della forte pressione della domanda di sottoscrizione da parte degli investitori istituzionali. L’emissione è stata effettuata da Cnh Industrial Finance Europe nell’ambito del programma di Global Medium Term Notes garantito da Cnh Industrial NV. Il bond è stato quindi quotato  presso la borsa irlandese e negoziabile per importi minimi di 100.000 euro con multipli aggiuntivi di 1.000 (codice ISIN XS1412424662). L’emittente ha rating di ‘Ba2’ per Moody’s e ‘BB+’ per S&P. Il prezzo di negoziazione non si discosta molto da quello di collocamento, pertanto il rendimento è confermato in area 3%.  

Obbligazioni Cnh Industrial 2023 rendono il 3%

  In quanto al di sotto del livello ‘investment grade’, i titoli Cnh non rientrano nel programma di acquisto di bond societari della Bce, in partenza il mese prossimo. Anche la carta non investment grade ha comunque potuto beneficiare dell’effetto positivo che l’annuncio del programma ha avuto sull’intero mercato obbligazionario ‘corporate’. Anche i sub investment grade come Cnh stanno beneficiando dello schiacciamento di tutti i rendimenti di mercato, gli investitori si stanno spostando anche verso questi titoli – commenta un operatore coinvolto nell’operazione di collocamento -. Ad esempio, il rendimento del titolo Cnh settembre 2021 cedola 2,875% è passato da area 3% a marzo, appena prima del meeting Bce in cui Draghi annunciò il programma, fino ad un minimo del 2,32% all’inizio di maggio; oggi quota al 2,48%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Nuove obbligazioni, Obbligazioni CNH Industrial, Ratings

I commenti sono chiusi.