Nuovo bond Campari per sbarcare in Giamaica

Completata con successo una emissione da 400 milioni senza rating per finanziare l’acquisizione di Lascelles de Mercado. Richieste da tutta Europa 12 volte superiori all’offerta, alla faccia dei Btp

di , pubblicato il
Completata con successo una emissione da 400 milioni senza rating per finanziare l’acquisizione di Lascelles de Mercado. Richieste da tutta Europa 12 volte superiori all’offerta, alla faccia dei Btp

 

Altro che Bot, Btp e spread. L’Italia finanziaria che va è quella delle obbligazioni corporate. Poche, per la verità, ma buone. La richiesta da parte degli investitori istituzionali internazionali per accaparrarsi almeno un lotto del nuovo bond da 400 milioni di euro che Davide Campari ha lanciato ieri, ha superato ogni più rosea aspettativa della vigilia, battendo addirittura i precedenti collocamenti di Enel, ENI e Snam Rete Gas che già avevano sorpreso i tecnici del Tesoro sempre più impegnati a trovare la quadra per rifinanziare a tassi meno sfavorevoli il debito pubblico italiano. Così, dopo il successo del primo collocamento da 350 milioni di euro di due anni fa, l’azienda milanese produttrice e distributrice del noto “bitter” ha concluso ieri il piazzamento di un secondo bond, oltretutto senza rating, da 400 milioni di euro. I proventi dell’emissione – come anticipato dalla società – verranno utilizzati principalmente per finanziare l’acquisizione della giamaicana produttrice di liquori Lascelles de Mercado, annunciata il 3 settembre 2012, e di cui Investireoggi aveva già dato un ampio anticipo. Così, a seguito del successo dell’emissione obbligazionaria, il prestito ponte negoziato per il finanziamento dell’acquisizione di Lascelles de Mercado sarà cancellato e le relative linee di credito non verranno utilizzate. L’emissione – come dichiarato da Bob Kunze-Concewitz, Ceo di Campari – è stata di grande successo sia in Italia sia all’estero.

“L’offerta ha raccolto un forte interesse da parte degli investitori, riflettendo la forte credibilità del Gruppo Campari nei mercati dei capitali e l’indiscussa riconoscibilità dei suoi marchi a livello globale”. Come dimostrato dalla raccolta ordini proveniente soprattutto dall’estero per 4,8 miliardi di euro, ben 12 volte l’ammontare richiesto che per un’azienda senza rating rappresenta senz’altro un successo senza precedenti per l’Italia.

 

Obbligazioni Davide Campari 4,5% scadenza 2019 in dettaglio

 

La nuova obbligazione Davide Campari, che sarà presto negoziata sulla borsa del Lussemburgo e trattata sul mercato over the counter (OTC) per importi minimi di 100.000 euro con multipli aggiuntivi di 1.000, offre una cedola annuale del 4,5% per sette anni, fino al 25 Ottobre 2019 (Isin: XS0848458179). Il prezzo di emissione è pari al 99,068% e quindi il rendimento lordo dell’obbligazione a scadenza è stato calcolato al 4,659%, in linea con le attese del mercato per una durata di sette anni. L’altro titolo (Isin: XS0457848272), che offre una cedola del 5,375% fino all’ottobre del 2016, dopo la notizia del deal per acquistare Lascelles de Mercado, si è apprezzato del 4,5% (108) schiacciando il rendimento al 3,5% lordo, in linea con quello dei titoli di stato di eguale durata.

Ma al netto delle tasse sugli interessi che per i Btp è rimasto al 12,5% – osservano gli analisti di Banca IMI e Bank of America Merrill Lynch che hanno partecipato al collocamento –  le obbligazioni Campari risultano più affidabili dei titoli di stato, anche in assenza di rating. Segno evidente che, nonostante lo Stato continui a esonerare dalla maggiore imposizione fiscale i titoli di stato (vedi tassazione rendite finanziarie e Tobin Tax), gli investitori preferiscono comunque prestare soldi alle multinazionali italiane. Positivamente è stata valuta l’operazione di collocamento del bond anche da Intermonte perché consente di allungare la durata media del debito del gruppo, portandolo ad oltre 6 anni rispetto a 5,3 anni di fine giugno. E anche il titolo azionario (vedi grafico a lato) ne ha beneficiato positivamente.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,