Bond bancari tedeschi fuori dalle garanzie della Bce

Dal prossimo anno la Bce non accetterà più bond senior bancari tedeschi a garanzia dei prestiti

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Dal prossimo anno la Bce non accetterà più bond senior bancari tedeschi a garanzia dei prestiti

La Bce non accetterà più alcuni bond senior delle banche tedesche come garanzia nei rifinanziamenti, per effetto della legge con cui la Germania ha deciso di subordinare a partire da gennaio 2017 certi titoli non garantiti rispetto ad altre passività come i derivati, le note strutturate e i depositi.

Così – si legge su MF – le banche tedesche saranno più facilmente in linea con la normativa Mrel/Tlac, perché i titoli senior potranno essere utilizzati per assorbire le perdite della banca in caso di bail-in. Ma nello stesso tempo, proprio per la subordinazione e la maggiore rischiosità, i bond non potranno più essere usati come garanzia per ottenere in cambio liquidità dalla Bce, al di là dei rating attribuiti dalle agenzie agli istituti di credito. Le novità legislative potrebbero così aumentare il costo della raccolta per le banche tedesche: una tegola che si aggiunge ai problemi di Deutsche Bank, Commerzbank e delle Landesbank, in difficoltà per le sanzioni e i dubbi sull’attività speculativa e sul capitale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Deutsche Bank, Ratings

I commenti sono chiusi.