Bond Banca Popolare di Vicenza sotto pressione in vista dell’assemblea

Il rendimento delle obbligazioni subordinate ha superato il 13%. Attesa per l’aumento di capitale e la quotazione in borsa

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il rendimento delle obbligazioni subordinate ha superato il 13%. Attesa per l’aumento di capitale e la quotazione in borsa

Restano sotto pressione le obbligazioni subordinate di Banca Popolare di Vicenza. Alla vigilia della prossima assemblea dei soci, che verrà convocata per deliberare in merito alla trasformazione della Banca in una Spa quotata e all’aumento di capitale fino a 1,5 miliardi, gli investitori restano alla finestra. Le obbligazioni high yield 9,5% 2025 (XS1300456420) lanciate sul mercato lo scorso mese di ottobre 2015 al prezzo di 95,53 hanno perso visibilmente terreno e prezza oggi 72% del valore nominale. Il che corrisponde a un rendimento del 13,6% a scadenza. Ad appesantire i corsi è l’incertezza che serpeggia fra gli investitori, non tanto sulla riuscita dell’aumento di capitale e la quotazione in borsa, quanto il monte sofferenze che non è quantificabile con esattezza e che pesa sui bilanci della maggior parte delle banche italiane. A questo bisogna aggiungere l’inquietudine degli azionisti che potrebbe fare esplodere nuovi scandali come per il caso di Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, a rischio bancarotta.  

Azionisti Banca Popolare di Vicenza sul piede di guerra

  Scrive l’Ansa: “i verbali autenticati delle assemblee dei soci degli ultimi 15 anni, le perizie altrettanto ufficializzate relative al valore delle azioni degli ultimi tre lustri e una ventina di domande sullo stato dell’arte dell’istituto di credito. Sono le richieste inviate alla Banca Popolare di Vicenza dall’associazione Soci Banche Popolari Venete, con sede a Bassano, quale primo atto di “lotta contro chiunque intenda appropriarsi” della Popolare berica. L’associazione, rappresentata in firma da cinque professionisti, chiede di sapere quanti siano stati, da aprile ad oggi i conti correnti chiusi, a quanto ammontino i depositi ritirati e se corrisponda al vero che nell’ultimo mese e mezzo le casse della banca si siano svuotate di circa 3 miliardi di euro. L’associazione bussa ai portoni di via Btg. Framarin anche per saperne di più sulle sofferenze, sulle modalità di aumento di capitale, e per sapere se e quali “azioni risarcitorie” siano state intraprese contro l’ex presidente Gianni Zonin”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banca Popolare di Vicenza, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni subordinate

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.