Bond Banca IMI Collezione tasso fisso in dollari australiani 2021: caratteristiche e prezzi

Banca IMI lancia nuovi bond Collezione a tasso fisso in dollari australiani (XS1522284659). In quotazione su EuroTLX e Mot

di , pubblicato il
Banca IMI lancia nuovi bond Collezione a tasso fisso in dollari australiani (XS1522284659). In quotazione su EuroTLX e Mot

Banca IMI torna ad emettere bond della serie Collezione. Si tratta di obbligazioni denominate in dollari australiani (AUD) con cedole a tasso fisso della durata di cinque anni,  dedicate più che altro ai risparmiatori retail e quindi negoziabili sui mercati regolamentati per importi di piccolo taglio.

Nello specifico, Banca IMI ha collocato un prestito obbligazionario da 400 milioni di dollari australiani  con cedola annuale del 3,9%. Il coupon a tasso fisso verrà pagato il 23 novembre di ogni anno per cinque anni. Il rimborso è previsto in unica soluzione il 23 novembre 2021 alla pari.  L’obbligazione, denominata Banca IMI S.p.A. Collezione Tasso Fisso Dollaro Australiano Opera VI (Codice ISIN XS1522284659), è stata collocata a 99,62, ed è negoziabile su EuroTLX e Mot per importi minimi di 2.000 dollari. L’obbligazione è bancaria di tipo senior unsecured e, al momento segna un prezzo compreso fra 99,03 e 99,30Il rating di Banca IMI è investment grade, al pari di altre grandi banche italiane e di quello dello Stato italiano.

 Il allegato, il prospetto informativo dell’obbligazione con tutte le caratteristiche del bond.

Banca Imi, utili in rialzo del 19% al 30 settembre

Banca IMI fa parte del gruppo Intesa Sanpaolo e ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un utile netto consolidato di 566 milioni contro i 473 milioni registrati il 30 settembre 2015. Il risultato ha accelerato del 19,7%.  Il margine di intermediazione consolidato sale del 6,8% a 1,225 miliardi di euro (+6,8% sul 30 settembre 2015). Il risultato operativo consolidato a 898 milioni di euro, in aumento di oltre il 9% sui primi 9 mesi del 2015. I requisiti patrimoniali registrano un Total Capital Ratio al 12,6%, in aumento rispetto al 10,7% di fine dicembre.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,