Bond: asset italiani possono scendere ancora

Secondo gli analisti, i prezzi dei Btp potrebbero scendere ancora se lo stato aumenterà la spese pubblica col nuovo governo

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Secondo gli analisti, i prezzi dei Btp potrebbero scendere ancora se lo stato aumenterà la spese pubblica col nuovo governo

Gli asset italiani “hanno ancora spazio per scendere”, secondo Jan von Gerich, capo strategist di Nordea. Sebbene la versione più recente del contratto di governo Lega-M5S non includa alcuna messa in discussione della partecipazione all’euro, “la posizione potrebbe facilmente cambiare quando diventerà chiaro che le loro richieste non verranno accettate dall’Unione Europea”, mette in guardia l’esperto. Secondo Gerich, “in uno scenario di rinnovata pressione e senza nuovo supporto da parte della Bce, l’ipotesi di un’uscita dall’euro potrebbe rapidamente tornare sul tavolo”. Lo spread Btp-Bund è in allargamento a 152 punti base, ma in tarda mattinata è arrivato a toccare anche i 159 punti.

Il “violento movimento” nei Btp italiani di ieri può essere spiegato, secondo Daniel Lenz, analista di DZ Bank, anche con la tendenza, nelle scorse settimane “di molti investitori a concentrarsi sui bond sovrani italiani a lunga scadenza per il loro alto premio per il rischio” e la volontà “di gran parte di questi di liberarsene allo stesso momento”. Se i due partiti anti-establishment, Lega e M5S, dovessero allearsi e annunciare un piano di spesa pari al 4% del Pil, come indicato da alcune fonti, lo spread secondo DZ Bank “potrebbe arrivare gino a quota 170 punti base”. L’istituto ha detto che continuerà a consigliare ai suoi investitori di costruire posizioni ribassiste sui Btp.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.