Bond: in arrivo nuovo Btp a 10 anni benchmark

Spread Btp Bund a 136 punti base e rendimento Btp a 10 anni a 1,22%. Nuovo Btp benchmark in arrivo

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Spread Btp Bund a 136 punti base e rendimento Btp a 10 anni a 1,22%. Nuovo Btp benchmark in arrivo

Lo spread Btp/Bund ha aperto poco mosso dopo la riunione del Fomc e tratta ora a 136 punti base rispetto ai 136,161 della chiusura di ieri. Debole l’avvio delle Borse europee con il Dax che dopo i primi scambi lascia sul terreno lo 0,31%. Il braccio operativo della Fed ha sì riconosciuto che i rischi sull’outlook di breve termine sono diminuiti, ma non ha fatto esplicito riferimento a un possibile rialzo dei tassi di interesse a settembre, lasciando ancora una volta il mercato nell’incertezza, tanto che il dollaro si è deprezzato nonostante la migliore visione dell’economia Usa e la probabilità di una mossa tra due mesi è scesa sotto il 20%. I rendimenti dei Treasury sono scesi leggermente dopo il Fomc e ora il focus del mercato si sposterá sulle riunione della Banca centrale giapponese e della Bank of England, sottolineano gli strategist di Unicredit, precisando come l’atteggiamento da colomba dei principali Istituti continuerá ad essere un fattore di supporto per il mercato obbligazionario.

Fed pronta a rialzare i tassi, ma senza fretta

Il messaggio chiave del comunicato del Fomc di ieri è che la Fed si sta avvicinando gradualmente al prossimo rialzo dei tassi di interesse, spiegano gli esperti, evidenziando come il braccio operativo della Banca centrale americana abbia puntualizzato che i dati macro sono migliorati e che i rischi di breve termine sono diminuiti. Detto questo però gli strategist fanno notare come il Fomc non abbia descritto l’outlook dei rischi come “bilanciato” e ciò è in linea con la loro visione di un rialzo di 25 punti base a dicembre.

Nuovo Btp 10 anni in arrivo 

Oggi infine il mercato guarderá con attenzione le aste di Btp che dovrebbero comunque procedere senza intoppi visto l’ampio ammontare dei prossimi rimborsi. I rendimenti medi attesi sono in leggero ribasso dopo l’esito dell’asta Bot di ieri. Il Tesoro offre tra 7 e 8,5 miliardi di Btp e Ccteu. Si tratta del quinquennale benchmark, nel nuovo decennale primo dicembre 2026 e del Ccteu luglio 2023.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Btp