Bond Apple: tutte le caratteristiche dei nuovi titoli

Cinque linee obbligazionarie, per un totale di 6,5 miliardi di dollari. Le vendite di iPhone 6 trascinano i conti del gruppo e le azioni in borsa

di , pubblicato il
Cinque linee obbligazionarie, per un totale di 6,5 miliardi di dollari. Le vendite di iPhone 6 trascinano i conti del gruppo e le azioni in borsa

Apple ha prezzato cinque nuove linee obbligazionarie. Come anticipato in precedenti articoli, il colosso high tech californiano ha lanciato un nuovo maxi bond da 6,5 miliardi di dollari. Si tratta della quarta emissione nell’arco di due anni e mezzo, dopo le prime tre che hanno superato abbondantemente i 30 miliardi di dollari. Lo scopo è duplice: da un lato raccogliere denaro fresco a buon mercato senza passare dalle banche, dall’altro utilizzare il funding per proseguire nel programma di buy back azionario consentendo di remunerare gli azionisti coi dividendi.   Bond Apple, tutti i dettagli della nuova offerta   In dettaglio, delle cinque tranche totali, le prime due con scadenza 5 anni sono a tasso variabile con uno spread di 55 punti base sul tasso Libor, le altre tranche tutte a tasso fisso e spread a 80 punti base per quella a scadenza 7 anni, a 95 punti base per quella a 10 anni e a 137,5 punti base per la scadenza più lunga di 30 anni. I rendimenti offerti sono più alti di quelli dei Treasurys attirando investitori in cerca di rendimenti su titoli sicuri. Di seguito le caratteristiche delle obbligazioni collocate da Goldman Sachs, Deutsche Bank, JP Morgan, Bank of America Merrill Lynch e negoziabili per importi minimi di 2.000 dollari:   Apple 1,55% 2020  US037833AX89 Apple 2,15% 2022 US037833AY62 Apple 2,50% 2025     US037833AZ38 Apple 3,45% 2045  US037833BA77   Apple: record di vendite di iPhone 6 nel 2014   [fumettoforumright]Il quarto collocamento di bond Apple giunge a ridosso della pubblicazione dei risultati trimestrali che hanno visto una crescita del 30% del fatturato e degli utili del 38% grazie al successo della vendite di telefonini iPhone6. Stando ai numeri, Apple ha venduto circa 70 milioni di nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus nell’ultimo trimestre 2014. Un successo che dovrebbe proseguire anche nel primo trimestre 2015. Secondo quanto riportato da Digitimes, che cita fonti industriali, i produttori di componenti prevedono che Apple supererà la soglia di 50 milioni di unità spedite anche nel corso di questo trimestre. Raggiungere i 50 milioni di unità nel trimestre post natalizio rappresenterebbe un incremento del 14,4 per cento rispetto ai 43,7 milioni di iPhone che la società di Cupertino ha venduto nel corso dello stesso trimestre dello scorso anno. Fino ad oggi, Apple ha superato solo due volte la soglia dei 50 milioni di iPhone in un singolo trimestre ed entrambi erano quelli relativi alle festività natalizie (2014 e 2013). Il secondo trimestre fiscale del 2015 di Apple termina alla fine di Marzo e rappresenterà il secondo trimestre di vendita “pieno” dei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus. La domanda nel corso del trimestre dovrebbe essere sostenuta in modo particolare dal mercato asiatico dove le imminenti festività del Capodanno Cinese dovrebbero rafforzare notevolmente le vendita.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami