Bce alzerà i tassi d’interesse (nel 2019) in maniera paziente e graduale

Da Sintra (Portogallo), Draghi fa sapere che la Bce interverrà sui tassi al rialzo in maniera graduale. Se necessario, però, il QE sarà riattivato

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Da Sintra (Portogallo), Draghi fa sapere che la Bce interverrà sui tassi al rialzo in maniera graduale. Se necessario, però, il QE sarà riattivato

La Banca centrale europea alzerà i tassi d’interesse in maniera “paziente” e “graduale” con il recupero dell’inflazione nell’eurozona. Lo ha detto il presidente Mario Draghi, aggiungendo che è soddisfatto delle attuali attese dei mercati.

Rimarremo pazienti nello scegliere le tempistiche del primo innalzamento dei tassi e utilizzaremo un approccio graduale per adeguare la politica successivamente”, ha detto Draghi durante una conferenza della Bce a Sintra, in Portogallo. “L’andamento dei tassi d’interesse a brevissimo termine che è implicito nella struttura dei termini dei tassi d’interesse attuali dei mercati monetari riflette ampiamente questi principi”, ha aggiunto. I mercati monetari attualmente prezzano il primo innalzamento dei tassi sui depositi a settembre 2019. In caso di shock che mettessero in pericolo l’Eurozona, la Bce sarebbe pronta a estendere il suo piano di Quantitative easing e a rimandare anche il rialzo dei tassi di interesse.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.