Banca Popolare di Vicenza: azioni azzerate, obbligazioni +50%

Parte l’aumento di capitale di Popolare Vicenza. Le azioni valgono 0,10 euro, mentre i bond subordinati spiccano il volo (+50%)

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Parte l’aumento di capitale di Popolare Vicenza. Le azioni valgono 0,10 euro, mentre i bond subordinati spiccano il volo (+50%)

Banca Popolare di Vicenza è entrata in una settimana decisiva per il proprio futuro. Ieri, dopo l’ok Consob alla pubblicazione del prospetto informativo, è partito l’aumento di capitale da 1,75 miliardi che dovrebbe far sbarcare il gruppo in Piazza Affari il prossimo 3 maggio. Il condizionale è d’obbligo perché, se la garanzia del fondo Atlante appare ormai quasi scontata, i futuri assetti di controllo della ex popolare risultano ancora incerti. Lo schema disegnato da amministratori e consulenti, scrive MF, prevede un’offerta pubblica rivolta al retail da 375 milioni, pari al 25% del controvalore, e un collocamento istituzionale per i restanti 1,125 miliardi. A sua volta la parte retail sarà composta da una tranche riservata agli attuali azionisti (300 milioni) e una rivolta al pubblico indistinto in Italia (75 milioni). Se le adesioni all’offerta per gli azionisti supereranno il 20% dell’importo complessivo, il controvalore sarà aumentato fino a raggiungere quota 675 milioni. Se questo è lo schema generale dell’operazione, è chiaro che la costituzione del flottante sarà una tappa decisiva per la quotazione in Piazza Affari. Per assicurare la liquidità del titolo Borsa Italiana chiede infatti un livello minimo del 25%, anche se la soglia potrebbe essere limata di qualche punto percentuale.  

Azioni Banca Popolare di Vicenza a 0,10 euro

  Ma, al di là di questo aspetto, quello che preoccupa sarà vedere il valore delle azioni Banca Popolare di Vicenza a 0,10 euro, il valore di partenza dell’aumento di capitale. Già, perché l’iniezione di liquidità servirà, al momento, solo a coprire le perdite e a rimettere in asse la banca, travolta da scandali e malagestio su cui la Procura sta ancora indagando. Servirà poi trovare un partner bancario con cui aggregarsi, cosa non facile da farsi in un contesto in cui tutto il sistema bancario italiano è in subbuglio, oltre che in crisi. Il rischio è che, una volta quotate in borsa, il prezzo delle azioni possa scendere ulteriormente. Un disastro. Molti avevano investito milioni di euro in azioni della loro banca, la fidata Popolare di Vicenza quando prezzava oltre 60 euro, e ora si trovano con quattro soldi in mano. Sono per lo più imprenditori veneti e oggi alcuni di loro sono disposti a scommettere assieme ad Atlante sul possibile rialzo del titolo.  

Obbligazioni Banca Popolare di Vicenza +50% in pochi mesi

  Chi, invece, ci sta guadagnando sono gli obbligazionisti. Dai minimi di inizio anno, i bond subordinati della Banca Popolare di Vicenza hanno messo a segno progressi a doppia cifra in borsa. Emblematico è il caso dell’obbligazione high yield Banca Popolare di Vicenza 9,50% 2025 (XS1300456420) da 200 milioni di euro, passata da 60 a 90 nell’arco di pochi mesi con un progresso del 50%. Così come il bond 8,50% 2018 (IT0004781073) che sul TLX ha messo a segno una progressione di ben 20 punti nello stesso periodo di riferimento. Cosa sta succedendo? Secondo gli analisti, non sono solo le obbligazioni Bpvi a beneficiarne, ma tutte quelle appartenenti al comparto bancario che hanno tratto spunti rialzisti dopo la costituzione del fondo Atlante che, in qualche modo, rappresenta un salvagente verso gli strumenti di capitale di grado più rischioso. Nel caso di Bpvi, poi, l’aumento di capitale da 1,75 miliardi assicurato dal fondo Atlante ha dato una ulteriore spinta rialzista alle obbligazioni bancarie subordinate. Per quanto riguarda le scadenze debitorie, nel corso del 2016 ammontano a 820 milioni di euro i bond della B.P.Vicenza in scadenza, di cui 750 milioni sul retail e 70 milioni presso istituzionali.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banca Popolare di Vicenza, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni subordinate

I commenti sono chiusi.