Banca MPS emetterà in settimana un covered bond grazie a Bce

Dopo il Tier 2 da 750 milioni collocato un anno fa, restano per Banca Mps ancora 750 milioni da collocare sul mercato

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Dopo il Tier 2 da 750 milioni collocato un anno fa, restano per Banca Mps ancora 750 milioni da collocare sul mercato

Gli analisti di Keefe, Bruyette & Woods (Kbw) oggi mettono in evidenza che i requisiti della Bce su Banca Mps per i livelli (e quindi i bond) AT1 + T2 (incorporati nel Cet1) restano invariati al 3,5% rispetto al 2018, che il cuscinetto O-SIB (Other Systemically Buffer) è stato annullato (0,0%, rispetto allo 0,06% precedente), come comunicato di Banca d’Italia nel novembre 2018.

Di conseguenza, il nuovo requisito Cet1 Fully Loaded è del 10% rispetto al 10,25% precedente, contro un valore alla fine del terzo trimestre 2018 del 10,6% (questo requisito non include il P2G, il Pillar 2, dell’1,3%). Il nuovo requisito patrimoniale complessivo (total capital requirement) è del 13,5% rispetto a un proforma al 20 settembre 2018 del 14,2%. Per gli analisti di KBW l’abbassamento anche se di poco dei requisiti è una buona notizia, “ma a nostro avviso non cambia la nostra tesi su Mps, vale a dire che la banca deve impegnarsi di più per realizzare il suo piano di ristrutturazione, anche sul capitale”.

I broker spiegano che con questa nota della Bce la banca potrebbe iniziare a sondare gli investitori già in settimana per collocare un bond di classe Tier 2, fondamentale per rimpinguare il cuscinetto di capitale. Quest’emissione è uno dei requisiti del piano di ristrutturazione concordato con le autorità Ue ma la banca non era stata in grado di emetterlo alla fine del 2018 a causa della volatilità del mercato. Anche Kepler Cheuvreux oggi conferma che Mps abbia reso noto la lettera della Bce perché sta lavorando all’emissione di un covered bond di cui sta scrivendo il prospetto informativo.

La banca, nell’ambito degli accordi assunti con la Dg Comp, si era impegnata a emettere 1,5 miliardi di euro di obbligazioni subordinate entro la fine del 2018. Dopo il Tier 2 da 750 milioni collocato a gennaio di un anno fa, restano ancora 750 milioni da collocare sul mercato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banca MPS