Banca Mps: aumentano i crediti deteriorati, bond stabili

Crediti deteriorati Banca Mps in aumento nel secondo trimestre. I Bond subordinati 2017 e 2018 rendono il 26%, stabili i senior

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Crediti deteriorati Banca Mps in aumento nel secondo trimestre. I Bond subordinati 2017 e 2018 rendono il 26%, stabili i senior

I crediti deteriorati di Banca Mps sono in aumento. E l’aumento di capitale fino a 5 miliardi di euro potrebbe essere l’ultima chiamata prima del bail in. O si raccolgono i fondi necessari per stare in piedi, con il contributo degli obbligazionisti subordinati o sarà il fallimento.

Nessuno si farà mai citare, ma l’ipotesi di convertire in equity anche i bond senior di Montepaschi per ricapitalizzare la banca è stata una doccia fredda per gli investitori. I commenti che MF-Milano Finanza ha raccolto tra gli addetti ai lavori sono del seguente tenore: “Se il management sta pensando di fare questa proposta agli obbligazionisti senior, significa che siamo alle soglie del bail-in”. Intanto, i bond senior Mps non sembrano accusare particolari scossoni dalla notizia, mentre i subordinati 2017 e 2018 restano in area 75 con rendimenti intorno al 26%.

Crediti deteriorati in aumento per Banca Mps

D’altra parte è vero che la banca ha messo in atto una serie di misure tese a recuperare redditività e si è attivata per liberarsi del monte sofferenze che grava sui bilanci, ma è anche vero che nuovi crediti deteriorati continuano a formarsi: nel secondo trimestre lo sono diventati esposizioni per 500 milioni di euro, dopo gli 800 milioni del primo trimestre e 1,2 miliardi ogni trimestre del 2015; dati compensati solo in parte dal passaggio in bonis di crediti deteriorati per 370 milioni nel secondo trimestre, dopo i 450 milioni del primo trimestre e i 300 milioni medi a trimestre del 2015. E di questi nuovi crediti deteriorati netti, va considerato che una buona parte si trasformerà a sua volta in sofferenza, e saranno necessari altri miliardi di capitale a copertura delle svalutazioni, oltre ai 5 miliardi calcolati sull’attuale monte di sofferenze.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banca MPS, Obbligazioni subordinate

I commenti sono chiusi.