Banca Intesa stringe su Generali, bond al galoppo

Forte progresso di azioni e obbligazioni Generali dopo interesse di Intesa Sanpaolo per il risparmio gestito. Opa in arrivo?

di , pubblicato il
Forte progresso di azioni e obbligazioni Generali dopo interesse di Intesa Sanpaolo per il risparmio gestito. Opa in arrivo?

Generali Assicurazioni è scalabile. Non è una novità, ma da quando dalla Francia hanno cominciato a tirare bordate sulle aziende italiane (Bnl, Parmalat, Telecom, Mediaset, ecc.) qualcuno ha cominciato a preoccuparsi che Axa fosse in procinto di lanciare un’Opa su Generali.

Generali è un gioiello italiano che fa invidia a mezzo mondo: terzo gruppo assicurativo europeo con circa 60 miliardi di masse gestite e 70 miliardi di titoli di stato in pancia, oltre a un posizionamento strategico in ogni angolo d’Europa e il controllo diretto di una Banca (Banca Generali) che vanta ottimi requisiti patrimoniali e di raccolta.

Senza contare tutti gli intrecci diretti e indiretti con l’alta finanza italiana che passa per i piani alti di Mediobanca.

Intesa Sanpaolo prepara Opa su Generali

Così qualcuno ha pensato bene fosse giunto il momento di mettere in sicurezza l’italianità di Generali. In un contesto di scambio azionario concordato e incrociato, Generali ha acquistato 505 milioni di azioni con diritto di voto di Intesa Sanpaolo (3% del capitale), mentre la banca, dal canto suo, avrebbe rafforzato la presa su Generali e si appresterebbe a lanciare un’Opa sul 60% del capitale. Intesa Sanpaolo, del resto, ha confermato in comunicato l’interesse per il comparto del risparmio gestito che fa capo a Generali. Per effetto, le azioni di Generali hanno spiccato il volo in borsa mettendo a segno un rialzo del 15% nelle ultime sedute e del 30% circa da fine novembre 2016.

Bond subordinati Generali in forte rialzo

Al galoppo anche i bond Generali, soprattutto quelli subordinati a lunga scadenza che hanno beneficiato più di tutti del risiko azionario. L’obbligazione high yield 10,125% callable con scadenza 2042 (Isin XS0802638642), quotata sul mercato EuroTLX, è progredita di 6 punti, passando da 126 a 132 in meno di due mesi. Più marcato, invece, il rialzo del bond Generali 7,75% callable, sempre con scadenza 2042, (Isin XS0863907522) che è passato da 114 a 123 nello stesso arco di tempo. Entrambi i bond, negoziabili per importi di 100.000 euro, offrono rendimenti superiori al 12%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,