Banca Carige: pronto bond da 1 miliardo con garanzia statale

Al via preparativi per il collocamento di un primo bond Carige a garanzia statale per circa 1 miliardo di euro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Al via preparativi per il collocamento di un primo bond Carige a garanzia statale per circa 1 miliardo di euro

I commissari di Banca Carige hanno avviato la procedura per raccogliere circa un miliardo di liquidità sul mercato grazie alla garanzia dello Stato. Ieri, scrive il Messaggero, Pietro Modiano, Fabio Innocenzi e Raffaele Lener hanno messo in moto il complicato iter che passa da Tesoro, Bankitalia, Bce e infine, quando la struttura è pronta, il carteggio verrà sottoposto all’esame della direzione generale Competitività della Commissione europea per la verifica della mancanza di elementi distorsivi della concorrenza.

Il bond potrebbe essere lanciato la prossima settimana e collocato dall’advisor Ubs presso investitori istituzionali. I commissari contano di poter incassare entro mercoledì tutte le bollinature richieste. La struttura dell’operazione in cantiere prevede l’emissione in euro di passività per circa un miliardo totale: l’ammontare è oggetto di concertazione fra i commissari assistiti da Ubs e Bankitalia, che sta verificando la congruità della richiesta rispetto alle esigenze di cassa di Carige. L’emissione sarà frazionata in tre tranche, differenti per condizioni, a partire dalla durata laddove il decreto del Governo prevede un periodo massimo di cinque anni.

In parallelo i commissari stanno accelerando sul piano che prevede la vendita di 1,5-2 miliardi di npl (entro un paio di settimane potrà partire il beauty contest per la gara) e stanno riorganizzando la banca: entro il 10 marzo vogliono riconvocare l’assemblea per l’aumento in modo da trovare il partner.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banca Carige