Banca Carige: inoptato aumento coperto da conversione bond in azioni

Al via aumento di capitale ed emissione bond subordinati per 400 milioni di euro Banca Carige

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Al via aumento di capitale ed emissione bond subordinati per 400 milioni di euro Banca Carige

La quota inoptata dell’aumento di capitale da 400 mln di Banca Carige – che il mercato dà quasi per scontata – sarà coperta dalla conversione del bond in azioni da parte dello Schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. E’ quanto ha detto una fonte aggiungendo che ciò non potrà determinare in alcun caso l’acquisto della maggioranza del capitale.

Il Consiglio di gestione dello schema volontario del Fondo (Fitd) dovrebbe dare oggi il via libera all’operazione su Banca Carige, ovvero alla sottoscrizione di parte del bond subordinato convertibile da 400 mln. L’operazione verrà poi sottoposta all’assemblea delle banche aderenti all’organo chiamate ad approvare in via definitiva il finanziamento. Una fonte aggiunge che l’assemblea dovrebbe tenersi intorno al 20 novembre, per permettere l’esecuzione dell’operazione nei tempi necessari. Non va dimenticato che la provvista con cui le banche finanzieranno il Fondo Interbancario è in gran parte destinata a fornire un paracadute ai depositanti nel caso in cui l’istituto venga posto in risoluzione, motivo per cui il bond dovrebbe essere finanziato solo in parte dal Fondo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banca Carige