Autostrade per l’Italia (Atlantia) riacquista bond per 500 milioni. Tutti i dettagli

Le obbligazioni Autostrade per l’Italia 3,37% 2017, 4,50% 2019 e 4,37% 2020 saranno riacquistate in parte dall'emittente. Date e caratteristiche dell'offerta

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni Autostrade per l’Italia 3,37% 2017, 4,50% 2019 e 4,37% 2020 saranno riacquistate in parte dall'emittente. Date e caratteristiche dell'offerta

Anche Autostrade per l’Italia (Aspi) lancia buy back sui propri bond. Aspi ha infatti annunciato un’operazione di riacquisto su tre serie di obbligazioni senior a breve scadenza che saranno rifinanziate con nuovi bond a tassi più bassi.

Autostrade per l’Italia – spiega una nota –  annuncia il lancio di un’operazione di riacquisto parziale rivolta ai portatori delle seguenti obbligazioni:
Obbligazioni 3,375% €1.000.000.000 con scadenza 18 settembre 2017(ISIN: XS0542522692);

Obbligazioni 4,500%, €1.000.000.000 con scadenza 8 febbraio 2019 (ISIN: XS0744125302);

Obbligazioni 4,375% €750.000.000 con scadenza 16 marzo 2020 (ISIN: XS0828749761),

emesse da Atlantia S.p.A. e garantite da ASPI, verso un corrispettivo in denaro, per un ammontare nominale massimo di euro 500.000.000 complessivo per tutte le serie di obbligazioni, importo che può essere aumentato o diminuito dall’Offerente  ai sensi dei termini e condizioni indicati nel Tender Offer Memorandum del 24 novembre 2016 predisposto con riferimento alle offerte ed è soggetta alle restrizioni all’offerta e alla distribuzione indicate di seguito. 

Autostrade per L’Italia lancia Buy back per 500 milioni

Le offerte – prosegue la nota – sono promosse nell’ambito della propria strategia di liability management dell’emittente e dell’offerente volta ad ottimizzare le scadenze ed il costo dell’indebitamento esistente. Le obbligazioni acquistate dall’offerente nel corso delle offerte saranno trasferite all’emittente che procederà con il relativo annullamento cui conseguirà pertanto una riduzione proporzionale del valore nominale delle obbligazioni e della relativa garanzia prestata dall’offerente quale garante delle obbligazioni emesse dall’emittente nell’ambito del proprio programma EMTN e una cancellazione proporzionale dei finanziamenti infragruppo concessi dall’Emittente all’offerente.

Autostrade per l’Italia lancia nuovi bond a lunga scadenza

ASPI ha inoltre annunciato il lancio, per approfittare delle attuali condizioni di mercato, di una nuova serie di obbligazioni a valere sul programma “7 billion Euro Medium Term Note” costituito a ottobre 2014 e da ultimo aggiornato il 27 ottobre 2016. L’operazione consiste nell’emissione cd. benchmark di lunga scadenza e sarà collocata presso investitori istituzionali. La nuova emissione è volta al generale reperimento di risorse finanziare di ASPI, e, in tal senso, i relativi proventi potrebbero essere anche utilizzati in tutto o in parte per finanziare le offerte, che non sono tuttavia in alcun modo condizionate alla nuova emissione.

Descrizione dell’operazione di riacquisto 


La struttura dell’operazione di riacquisto delle Obbligazioni prevede il lancio da parte di ASPI, in qualità di offerente, di un’offerta di acquisto di un ammontare nominale massimo di Obbligazioni che possono essere complessivamente accettate nell’ambito delle Offerte per tutte le Serie di Obbligazioni (l'”Ammontare Finale di Accettazione”) pari a €500.000.000 (l'”Ammontare di Acquisto Massimo”). Tale importo può essere aumentato o diminuito dall’Offerente e in particolare: (i) di un ammontare nominale complessivo massimo di Obbligazioni 2017 e Obbligazioni 2019 (“Obbligazioni con Priorità Uno”) pari ad €500.000.000, importo che può essere aumentato o diminuito dall’Offerente in relazione alle Obbligazioni con Priorità Uno portate in adesione alle Offerte e accettate dall’Offerente (il “First Priority Acceptance Amount”), e (ii) di un ammontare nominale complessivo massimo di Obbligazioni 2020 (“Obbligazioni con Priorità Due”) pari all’importo residuo dell’Ammontare di Acquisto Massimo non utilizzato per l’acquisto delle Obbligazioni con Priorità Uno (il “Second Priority Acceptance Amount”).  L’Offerente determinerà l’allocazione delle risorse tra ciascuna Serie di Obbligazioni aventi lo stesso Ordine di Priorità nella propria assoluta discrezione e si riserva altresì il diritto di accettare Offerte significativamente inferiori o superiori (o nessuna) per l’acquisto di Obbligazioni di una Serie (soggetto a pro rata, in quanto applicabile) rispetto alle altre Serie. L’Offerente può inoltre, a propria discrezione prorogare, modificare, ritirare o sospendere le Offerte in qualsiasi momento (nel rispetto della vigente disciplina applicabile e delle previsioni di cui al Tender Offer Memorandum).

Opzione di riparto delle offerte

Qualora in relazione a qualsiasi Serie di Obbligazioni, l’Offerente determini di accettare un ammontare di Obbligazioni della Serie rilevante superiore rispetto all’Acceptance Amount applicabile alla Serie medesima, procederà ad accettare siffatte Offerte di acquisto su base proporzionale (come delineato di seguito). Qualora debba procedere a tale riparto proporzionale, ogni Offerta di Obbligazioni sarà modificata da un fattore pari a (i) il valore nominale complessivo massimo di Obbligazioni della relativa Serie che può essere accettato dall’Offerente senza superare l’Acceptance Amount applicabile alla Serie diviso per (ii) l’ammontare nominale complessivo delle Obbligazioni che sono state validamente portate in adesione nel corso della relativa Offerta. Alla data di regolamento, i titolari delle Obbligazioni oggetto di riacquisto avranno il diritto di ricevere dall’Offerente il pagamento delle Obbligazioni riacquistate e il pagamento di una somma corrispondente agli interessi non corrisposti e maturati (il “Pagamento degli Interessi Maturati”), sino al giorno precedente la data di regolamento.

Calendario delle Offerte 


L’Offerente ha stabilito di dare inizio alle Offerte oggi, 24 novembre 2016, nonché di terminare le medesime alle ore 17.00 dell’1 dicembre 2016. Il Prezzo di Acquisto delle Obbligazioni e l’ammontare complessivo finale di Obbligazioni oggetto di riacquisto saranno determinati e comunicati dall’Offerente il 2 dicembre 2016. Il pagamento delle Obbligazioni riacquistate e il Pagamento degli Interessi Maturati, sino al giorno precedente la data di regolamento, avverranno il 6 dicembre 2016. L’Offerente si è riservato la facoltà, a propria discrezione, e comunque nel rispetto della vigente normativa applicabile, di accettare Obbligazioni per un ammontare significativamente superiore o inferiore rispetto all’Ammontare di Acquisto Massimo sopra indicato, nonché di prorogare, riaprire, modificare e/o terminare le Offerte. Per maggiori informazioni in merito al calendario delle Offerte, e ai relativi termini e condizioni si rinvia al Tender Offer Memorandum pubblicato in data odierna.

Informazioni sulle Obbligazioni 


Le Obbligazioni 2017 (ISIN XS0542522692/054252269) emesse in data 16 settembre 2010 con valore nominale complessivo pari ad €1.000.000,000, scadono in data 18 settembre 2017. Le Obbligazioni 2017 sono emesse dall’Emittente e garantite da ASPI, hanno un valore nominale pari ad €50.000,00 e multipli integrali di €1.000 in eccesso fino a, ed incluso, €99.000 ciascuna e sono quotate presso la Irish Stock Exchange.  Alla data odierna, le Obbligazioni 2017 hanno un valore nominale complessivo in circolazione pari ad €591.960.000.

Le Obbligazioni 2019 (ISIN XS0744125302 / 074412530) emesse in data 9 febbraio 2012 con valore nominale complessivo pari ad €1.000.000,000, scadono in data 8 febbraio 2019. Le Obbligazioni 2019 sono emesse dall’Emittente e garantite da ASPI, hanno un valore nominale pari ad €100.000,00 e multipli integrali di €1.000 in eccesso fino a, ed incluso, €199.000 ciascuna e sono quotate presso la Irish Stock Exchange. Alla data odierna, Le Obbligazioni 2019 hanno un valore nominale complessivo in circolazione pari ad €718.928.000. Le Obbligazioni 2020 (ISIN XS0828749761/082874976) emesse in data 14 settembre 2012 con valore nominale complessivo pari ad €750.000.000, scadono in data 16 marzo 2020.

Le Obbligazioni 2020 sono emesse dall’Emittente e garantite da ASPI, hanno un valore nominale pari ad €100.000,00 e multipli integrali di €1.000 in eccesso fino a, ed incluso, €199.000 ciascuna e sono quotate presso la Irish Stock Exchange. Alla data odierna, le Obbligazioni 2020 hanno un valore nominale complessivo in circolazione pari ad €635.190.000.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni Atlantia