Astaldi: obbligazionisti approvano statuto e consiglio direttivo

Si è riunito a Roma il Comitato dei bondholders Astaldi, assistiti dagli avvocati dello studio legale Legance

di , pubblicato il
Si è riunito a Roma il Comitato dei bondholders Astaldi, assistiti dagli avvocati dello studio legale Legance

Mentre Astaldi chiede più tempo (60 giorni) al tribunale di Roma per presentare il piano di ristrutturazione finanziaria, i bondholders ne approfittano per organizzarsi meglio. La proroga, richiesta a tutela di tutti gli interessi coinvolti, se concessa – precisa Astaldi in una nota – comporterebbe il differimento al 14 febbraio 2019 del termine ultimo per la presentazione della proposta definitiva di concordato preventivo e del piano.

L’Assemblea del Comitato Bondholders Astaldi si e’ quindi riunita lo scorso 15 dicembre 2018 a Roma per la formalizzazione di due adempimenti fondamentali ai fini della vita dell’associazione. L’Assemblea ha eletto all’unanimità (in sede ordinaria) il Consiglio Direttivo nelle seguenti persone: Vincenzo Afeltra, Nicholas Johnson (Presidente) e Stefania Pensabene. In sede straordinaria, l’Assemblea ha inoltre approvato a maggioranza qualificata degli aventi diritto il nuovo statuto del Comitato.

Un primo importante passo per vedersi riconoscere giuridicamente nelle sedi opportune a difesa degli interessi degli obbligazionisti rimasti incastrati in un investimento di cui ritengono l’Azienda responsabile. Fatto per il quale si sta vagliando, con il supporto dello studio legale Legance, l’eventualità di un’azione di responsabilità nei confronti del Cda e dei sindaci all’ombra dei fatti susseguitisi nel corso del 2018. Al termine dell’Assemblea i partecipanti hanno incontrato i rappresentanti dello studio legale Legance che hanno fornito agli associati presenti chiarimenti sulle attività e sulle strategie che intendono intraprendere alla luce della quasi certa proroga dei termini del concordato richiesta da Astaldi al Tribunale di Roma, fornendo ed ipotizzando le strategie da seguire nei diversi scenari possibili.

Il Comitato degli obbligazionisti: http://www.bondholdersastaldi.it 

“L’incontro – dice Johnson – e’ stato cruciale ai fini della battaglia che aspetta la nostra associazione nei prossimi mesi: ora abbiamo un veicolo revisionato (Comitato Bondholders Astaldi), un team ai box di partenza coeso e determinato ad ottenere massima soddisfazione dei nostri interessi (Studio Legance) e degli ottimi piloti (Comitato direttivo). Con queste premesse contiamo di raggiungere al piu’ presto il traguardo a cui tutti noi puntiamo.

Per dare il migliore carburante possibile al nostro veicolo e farlo viaggiare senza intralci è auspicabile che sempre piu’ bondholders aderiscano alla nostra iniziativa, per essere individuati dalla controparte Astaldi Spa, dal Commissari del Tribunale e dagli altri player in campo come un unico fronte agguerrito e non ignorabile. Noi rappresentiamo la categoria del RISPARMIATORE VIRTUOSO, quello che coi suoi risparmi sostiene con fiducia le grandi aziende italiane ed e’ quindi uno dei fondamenti piu’ sani della nostra economia. Un risparmiatore che non deve e non puo’ essere tradito ne’ tanto meno ignorato”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: