Astaldi: avvia collocamento bond convertibile per massimi 140 milioni

Le obbligazioni convertibili Astaldi pagheranno cedole trimestrali step up con premio di conversione superiore al 32%

di , pubblicato il
Le obbligazioni convertibili Astaldi pagheranno cedole trimestrali step up con premio di conversione superiore al 32%

Il Cda di Astaldi ha deliberato l’emissione e il collocamento di obbligazioni equity linked non garantite con scadenza 2024 per un importo nominale minimo pari a 100 milioni euro incrementabile di ulteriori massimi 40 milioni per un totale massimo di 140 milioni e il contestuale riacquisto mediante un’operazione di cosi’ detti reverse bookbuilding delle obbligazioni in circolazione equity-linked 130 milioni euro, 4,50% con scadenza 2019.

 

Il Collocamento delle Nuove Obbligazioni Astaldi e il Riacquisto delle Obbligazioni Equity Linked con scadenza 2019 hanno avuto avvio oggi, e – spiega una nota – sono rivolti esclusivamente a investitori qualificati in Italia e istituzionali all’estero con esclusione degli Stati Uniti d’America, Canada, Australia e Giappone e di ogni forma di collocamento al pubblico in qualunque giurisdizione, ivi compresa l’Italia.

 

Obbligazioni convertibili Astaldi Step Up

 

Le Nuove Obbligazioni saranno emesse alla pari ciascuna con valore nominale pari a 100.000 euro e cedola trimestrale a tasso fisso annuo tra il 4,50% e il 5,25%, da corrispondersi posticipatamente il 21 marzo, 21 giugno, 21 settembre e 21 dicembre di ogni anno. Il prezzo di conversione iniziale delle Nuove Obbligazioni incorporerà un premio di conversione compreso tra il 32,5% ed il 37,5% sul prezzo medio ponderato per i volumi delle azioni ordinarie della Società rilevato sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana tra l’inizio e la chiusura delle negoziazioni borsistiche il 14 giugno.

Buy back su bond Astaldi 4,50% 2019

 

L’ammontare nominale complessivo minimo delle Nuove Obbligazioni sarà pari a 100 milioni, incrementabile di ulteriori massimi Euro 40 milioni (per un totale massimo di 140 milioni). L’ammontare complessivo definitivo delle Nuove Obbligazioni sarà determinato sulla base dei risultati del Riacquisto e, in ogni caso, non potrà essere inferiore a 100 milioni.

I proventi derivanti dal Collocamento saranno destinati al Riacquisto e, per l’eventuale collocamento di Nuove Obbligazioni in misura eccedente rispetto alle risorse necessarie per il pagamento di quanto dovuto a fronte del Riacquisto, ad esigenza di cassa della Società.
 

Risultato finale il 21 giugno

 

Astaldi si riserva di non dar luogo all’emissione delle Nuove Obbligazioni e al Riacquisto nel caso in cui i risultati del Collocamento e del Riacquisto non siano ritenuti soddisfacenti e di interesse della Società. Astaldi si riserva il diritto di chiudere in qualsiasi momento il Collocamento; alla chiusura dello stesso, la Società comunicherà i termini e le condizioni finali delle Nuove Obbligazioni, ivi incluso l’ammontare complessivo delle Nuove Obbligazioni. Si prevede che la data di emissione e pagamento delle Nuove Obbligazioni e la data della chiusura del Riacquisto sia il 21 giugno 2017.

Quotazione alla borsa di Vienna

 

Completato il Collocamento, il Consiglio di Amministrazione di Astaldi convocherà un’Assemblea Straordinaria, da tenersi non oltre il 21 dicembre 2017, per l’approvazione dell’aumento di capitale, con esclusione del diritto di opzione e al servizio delle Nuove Obbligazioni. La Società presenterà richiesta di ammissione delle Nuove Obbligazioni alla negoziazione sul Terzo Mercato della Borsa di Vienna.

Offerta acquisto bond Astaldi 2019 a 106,50%

 

Contestualmente al Collocamento, Astaldi ha avviato il c.d. reverse bookbuilding per la raccolta delle manifestazioni di interesse dei possessori delle Obbligazioni Equity Linked con scadenza 2019 che intendano venderle alla Società. Nell’ambito del Riacquisto, i possessori di Obbligazioni Equity Linked con scadenza 2019 riceveranno un corrispettivo in denaro pari al 106,5% del valore nominale di ciascuna delle Obbligazioni Equity Linked con scadenza 2019, oltre agli interessi maturati e non corrisposti sino alla data di pagamento (esclusa).

Aumento di capitale Astaldi

 

Gli azionisti FIN.AST. e Finetupar, hanno espresso il proprio supporto all’operazione; dichiarato di voler votare in favore dell’Aumento di Capitale nell’Assemblea Straordinaria; e convenuto di assumere impegni di lock-up della durata di 90 giorni in relazione alle Azioni dalle stesse detenute nonché di eventuali strumenti finanziari alle stesse collegate, fatta eccezione per l’adesione al Riacquisto.

FIN.AST. e Finetupar, in qualità di investitori qualificati e azionisti della Società, hanno annunciato l’intenzione di sottoscrivere una quota delle Nuove Obbligazioni per un importo nominale massimo pari ad Euro 7 milioni e a 7 milioni. FIN.AST. e Finetupar, in qualità di possessori di Obbligazioni Esistenti, hanno inoltre annunciato l’intenzione di supportare il Riacquisto con un ordine pari rispettivamente a 6,5 milioni e a 6,5 milioni.

Argomenti: ,