Asta Spagna: forte aumento dei rendimenti

Buona domanda ma rendimenti per i titoli brevi spagnoli

di Enzo Lecci, pubblicato il

C’era grande attesa per l’asta di titoli di stato spagnoli in agenda questa mattina. Il Tesoro della Spagna doveva infatti collocare titoli a scadenza breve. Precisamente i titoli in collocamento avevano scadenza 12 mesi e scadenza 18 mesi. L’attesa degli investitori per il risultato del collocamento si spiega non solo alla luce del critico momento che la Spagna sta vivendo ma anche alla luce dell’esito delle elezioni greche. L’asta di titoli di stato spagnoli è stata infatti la prima dopo l’affermazione elettorale dei conservatori in Grecia.

Venendo ai numeri, il tesoro spagnolo ha collocato bond per un valore pari a 3,04 mld contro il target massimo fissato in 3 mld. Se quindi sul fronte della domanda l’esito dell’asta iberica è stato positivo, altrettanto non si può dire per quanto concerne i rendimenti. I tassi sul titolo a 12 mesi sono saliti al 5,074%, rispetto al 2,985% del precedente collocamento mentre quelli a 18 mesi si sono attestati al 5,107%, contro il 3,302% precedente. La Spagna quindi riesce a finanziare il suo debito ma un costo davvero enorme se si considera la durata breve dei titoli in asta.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Titoli di Stato Italiani

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.