'Asta Bot a 6 mesi: il tasso scende a -0,30%, nuovo record storico-

Asta Bot a 6 mesi: il tasso scende a -0,30%, nuovo record storico

Collocati Bot a 6 mesi per 6 miliardi di euro (IT0005216939) con rendimenti ancora in discesa. Caratteristiche dell’asta del 27 ottobre 2016

di , pubblicato il
Collocati Bot a 6 mesi per 6 miliardi di euro (IT0005216939) con rendimenti ancora in discesa. Caratteristiche dell’asta del 27 ottobre 2016

Scende ancora il rendimento dei Bot a 6 mesi. Nonostante l’aumento della volatilità sui mercati obbligazionari, i rendimenti dei titoli di stato italiani a breve termine continuano a scendere. I Bot, che offrono ormai un rendimento sempre più negativo, sono più che altro oggetto di acquisto di banche e istituzioni finanziarie per operazioni di breve termine in alternativa ai depositi presso la Bce.

Nel dettaglio, il Tesoro, dopo aver fatto il pieno di Btpei che – nell’asta di ieri hanno toccato nuovi minimi – ha venduto oggi Bot a 179 giorni (codice ISIN IT0005216939) per 6 miliardi di euro, in sostituzione di analoghi titoli di stato in scadenza, con un’ottima risposta da parte del mercato che ha presentato domande per 9,6 miliardi di euro (rapporto di copertura pari a 1,60). Il titolo di stato zero coupon con scadenza 28 aprile 2017 è stato prezzato dal Tesoro a 100,147 per un rendimento negativo del 0,295% da – 0,257% del collocamento precedente, registrando un nuovo record negativo. Non c’è tendenza a modificare il tratto a breve – sottolineano gli analisti – chiarendo che “mentre i titoli a breve scadenza continuano ad aggiornare il minimo storico, la parte lunga vede invece un trend al rialzo sui rendimenti. Questo è dovuto alle politiche delle Banche centrali, che sostengono i tratti a lunga scadenza. Domani sul primario sarà la volta dei collocamenti di titoli di stato a medio-lungo termine. Il Tesoro metterà a disposizione fino a 5,25 miliardi di Btp, riaprendo i benchmark Btp a 5 e 10 anni novembre 2021 e dicembre 2026.

Btp a 10 anni rende 1,49%, spread a 143 punti

Intanto, sul secondario, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund (spread) sul tratto a 10 anni scambia a 143 punti base, in lieve rialzo rispetto ai 139 punti base della chiusura di ieri.

In parallelo, il rendimento del 10 anni vale 1,49%, il massimo da fine aprile, sopra i livelli registrati a seguito del referendum sulla Brexit.

Argomenti: ,