Apple lancia altri bond in euro per 2 miliardi

La multinazionale di Cupertino punta a finanziarsi ancora in Europa per sostenere il piano di buy back

di , pubblicato il
La multinazionale di Cupertino punta a finanziarsi ancora in Europa per sostenere il piano di buy back

Apple e’ tornata sul mercato obbligazionario dell’Eurozona aggiungendosi a una lunga lista di societa’ statunitensi che quest’anno hanno raccolto fondi emettendo bond in euro. Secondo un prospetto di cui ha preso visione il Wall Street Journal, la multinazionale di Cupertino emettera’ due nuove obbligazioni denominate in euro. I proventi saranno utilizzati per sostenere l’attuale piano di buy-back e la distribuzione di dividendi.

Secondo le banche incaricate di curare la transazione, la prima tranche con scadenza a gennaio del 2024 dovrebbe avere un tasso di interesse compreso tra l’1,40% e l’1,45% e la seconda a settembre del 2027 del 2,05%-2,10%. Il prezzo dei bond dovrebbe essere fissato in giornata. Apple punta a raccogliere 1,5 e 2 miliardi di euro dai due collocamenti. L’operazione ha finora raccolto ordini per 4,5 miliardi secondo quanto si legge nel documento.   Nuovi iPhone Apple: boom di richieste    Le prenotazioni “eccezionalmente forti” per i nuovi iPhone stanno mettendo gli ultimi melafonini sulla buona strada per superare il record di 10 milioni di unita’ vendute nel primo week-end di vendita della precedente versione. Apple ha iniziato ad accettare le prenotazioni per i nuovi iPhone 6s e 6s Plus sabato scorso con l’obiettivo di avviarne le consegne il 25 settembre. “La risposta della clientela agli iPhone 6s e 6s Plus e’ stata estremamente positiva e le prenotazioni durante il week-end sono state molto forti in tutto il mondo”, ha affermato la portavoce Trudy Muller, sottolineando come la domanda per l’iPhone 6s Plus sia stata “eccezionalmente forte”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,