Apple emette nuovi bond: tagli previsti dall’emissione obbligazionaria

Apple è pronta a tornare sul mercato delle obbligazioni con una emissione compresa tra 6 e 7 miliardi di dollari

di , pubblicato il
Apple è pronta a tornare sul mercato delle obbligazioni con una emissione compresa tra 6 e 7 miliardi di dollari

Stando a quanto riportato da Market Watch, il colosso tech Apple sarebbe tornato sul mercato dei bond con una emissione dall’ammontare complessivo stimabile nel range compreso tra 6 e 7 miliardi. Market Watch cita la società di ricerca CreditSights secondo la quale l’emissione dovrebbe essere composta da 5 tranche diverse. Le informazioni sui nuovi bond Apple, allo stato attuale dei fatti, sono poche tuttavia ci sarebbero già le prime indicazioni sui tagli dei prestiti obbligazionari che saranno oggetto di collocamento sul mercato.

Stando a quanto riportato da Market Watch si tratterebbe, infatti, di titoli a due anni, a tasso fisso e variabile, titoli a cinque anni, a dieci anni e a trenta anni. L’emissione ha una tranche in meno rispetto a quella di maggio 2017 che riuscì a raccogliere sul mercato 7 miliardi di dollari.

Lo scorso 1 agosto Apple aveva presentato i risultati del terzo trimestre. Il colosso dell’iPhone aveva mandato in archivio il periodo con un fatturato trimestrale pari a 45,4 miliardi di dollari (contro i 42,4 milioni dello stesso periodo del 2016) e un utile trimestrale per azione diluita di 1,67 dollari contro i 1,42 dollari di un anno fa.

Secondo Tim Cook, CEO di Apple, “con il fatturato in crescita del 7% siamo lieti di riportare il terzo trimestre consecutivo di crescita e il record trimestrale di sempre per quanto riguarda il fatturato generato dai Servizi”. In occasione della presentazione dei conti trimestrali, Luca Maestri, CFO di Apple, aggiunse anche: “Abbiamo riportato una crescita in termini di unità e fatturato in tutte le nostre categorie di prodotto nel trimestre di giugno, generando una crescita del 17% nell’utile per azione”.

Per quello che riguarda le prospettive sulla restante parte dell’esercizio 2017, Apple si attende un fatturato fra i 49 miliardi di dollari e i 52 miliardi di dollari; un margine lordo collocabile nel range tra il 37,5% e il 38% e spese operative fra i 6,7 miliardi di dollari e i 6,8 miliardi di dollari.

Ricordiamo che nella seduta di ieri il titolo Apple ha registrato a Wall Street un calo dell’1,2% facendo peggio di un Nasdaq che ha perso lo 0,93%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami