Apple colloca altri bond per 12 miliardi di dollari

Il gigante dell’Iphone s’indebita ancora per acquistare azioni e pagare i dividendi nonostante le sue casse scoppino di salute

di , pubblicato il
Il gigante dell’Iphone s’indebita ancora per acquistare azioni e pagare i dividendi nonostante le sue casse scoppino di salute

Apple s’indebita ancora pur non avendone bisogno. Le sue disponibilità liquide ammontano a 216 miliardi di dollari, eppure, con questi tassi – osserva un analista – conviene indebitarsi perché il denaro preso a prestito per le grandi multinazionali di Wall Street con rating elevato (AA+ di Standard & Poor’s per Apple) costa davvero poco.

E se lo scopo è quello di riacquistare capitale sociale mediante buy back ritenendo le azioni sottovalutate rispetto al patrimonio, ecco spiegato il motivo per il quale Apple continua ad emettere obbligazioni. Così Apple ha dato avvio al collocamento di nuove obbligazioni dopo quasi due settimane di quiete, suggerendo che a dispetto dei timori legati ad una possibile recessione globale, gli investitori sono ancora interessati all’acquisto dei titoli blue-chip delle grandi societa’. Il gigante della tecnologia venderà titoli per un valore vicino ai 12 miliardi di dollari, con lo scopo di supportare il pagamento dei suoi dividendi e delle sue operazioni di buy-back. Gia’ nel 2013 Apple aveva venduto obbligazioni per un valore complessivo di 17 miliardi di dollari, registrando allora il record della piu’ grande vendita di obbligazioni corporate. Le emissioni proseguirono poi anche nel 201 e 2015 non solo in dollari (USD), ma anche in altre valute forti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami