Andriani emette un minibond, sottoscrive Mediobanca

Il bond Andriani ha scadenza 2022, cedola del 5,25% e rimborso amortizing a partire dal 30 giugno 2019

di Mirco Galbusera, pubblicato il

Mediobanca SGR S.p.A. ha sottoscritto interamente attraverso Mediobanca Fondo per le Imprese 2.0 il prestito obbligazionario (unsecured bond) di 6 milioni di Euro emesso ai sensi del D.L. 83/2012 e s.m.i. da Andriani S.p.A., primaria industria italiana attiva a livello internazionale nel settore innovation food, con core business nella produzione di paste alimentari e farine gluten free, sia a marchio proprio che per conto terzi.

Il bondAndriani, con scadenza 30/12/2022, cedola del 5,25% e rimborso amortizing a partire dal 30/06/2019, è stata ammessa in data 15 marzo alle quotazioni presso il sistema multilaterale di negoziazione, riservato a investitori professionali, ExtraMot Pro gestito da Borsa Italiana.

Un’operazione che consentirà ad Andriani S.p.A. di disporre di risorse aggiuntive da destinare a supporto del piano di sviluppo 2018-2022. La società attualmente è proprietaria di uno stabilimento interamente dedicato alle produzioni gluten free, dove sviluppa e produce una gamma completa di pasta senza glutine innovativa e dal gusto unico da una varietà di ingredienti naturalmente privi di glutine, quali: riso integrale, mais, quinoa, grano saraceno, amaranto, lenticchie, piselli ed altri. Dal secondo semestre 2016 l’azienda ha avviato anche la produzione di mix di farine, preparati per dolci e preparati per salati.

Attraverso questa nuova sottoscrizione Mediobanca SGR, anche in qualità di gestore di fondi di investimento alternativi (FIA) riservati chiusi, rinnova il proprio impegno nel supportare l’economia reale: si tratta infatti del terzo investimento completato attraverso Mediobanca Fondo per le Imprese 2.0 e, complessivamente, del diciannovesimo investimento in emissioni obbligazionarie di PMI italiane, risultati che garantiscono alla SGR del Gruppo Mediobanca un rilevante track record nel settore.

Banca Popolare di Bari S.c.p.A. (BPB), funzione Corporate & Investment Banking del Gruppo BPB, ha agito come arranger dell’emissione e collocatore dei titoli mentre l’assistenza legale nell’ambito dell’operazione è stata fornita da Curtis (Milano) LLP.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond