Altice scorpora la divisione americana, volano i bond HY

Le obbligazioni high yield Altice (rating B+/B1) sono salite molto dopo l’annuncio di vendita della divisione USA

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni high yield Altice (rating B+/B1) sono salite molto dopo l’annuncio di vendita della divisione USA

Altice ha intenzione di cedere la quota di maggioranza detenuta nella sua divisione statunitense, come parte di una più ampia riorganizzazione che vedrà la società dividersi in due business: quello europeo (che comprenderà le holding internazionali) e quello degli Usa.

La multinazionale olandese di telecomunicazioni, che attualmente è piena di debiti, si è trovata ad affrontare pressioni sempre maggiori dopo aver registrato risultati deludenti nel terzo trimestre, zavorrati soprattutto dalle divisioni francese e portoghese. Patrick Drahi, il miliardario francese che ha fondato Altice e ne ha preso le redini a novembre, manterrà il controllo di entrambe le società dopo lo spinoff. Drahi sarà presidente del board di Altice Europe e chairman di A. Usa. Le due società saranno però controllate da diversi gruppi di dirigenti. Dennis Okhuijsen sarà ceo di Altice Europe, mentre Dexter Goei manterrà il suo ruolo di ceo in A. Usa. Entrambi i ceo risponderanno a Drahi.

Gli azionisti di Altice Usa riceveranno un dividendo in cash da 1,5 miliardi di dollari prima del completamento della separazione, la quale dovrebbe avvenire entro la fine del secondo trimestre. Inoltre, Altice Usa ha approvato un programma di buyback da 2 miliardi di dollari, che sarà effettivo dopo lo spinoff.

 

Bond Altice in forte rialzo

 

I prezzi dei bond di Altice stanno aumentando molto nel mercato secondario, in scia alla notizia dello spinoff della divisione statunitense della società. I prezzi di offerta sui bond denominati in euro, con tasso a 6,25% e scadenza nel 2025, sono passati dal 101,28% al 103,334%, secondo Tradeweb. Nonostante tale aumento, gli investitori non stanno ancora riuscendo a recuperare pienamente le perdite subite dopo la pubblicazione dei deludenti risultati di Altice del terzo trimestre. I bond della società hanno trattato a più del 110% all’inizio di novembre, per poi abbassarsi a circa il 92% a dicembre. Il titolo di Altice tratta in rialzo del 5,2%. Il rating dei bond Altice è speculativo con giudizio B1 per Moody’s (recentemente rivisto al ribasso) e B+ per Standard & Poor’s.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni High Yield