Acea, conclusa emissione bond da 600 milioni

Richieste oltre 2 miliardi di euro per le nuove obbligazioni decennali della utility romana. Cedola fissa del 2,625% in tutta sicurezza

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Richieste oltre 2 miliardi di euro per le nuove obbligazioni decennali della utility romana. Cedola fissa del 2,625% in tutta sicurezza

Acea torna ad emettere bond. La multi utility romana ha completato con successo il collocamento di un’emissione obbligazionaria per un importo complessivo di 600 milioni di euro della durata di 10 anni e tasso fisso, a valere sul programma Euro Medium Term Notes (EMTN) da 1,5 miliardi di euro deliberato dal Consiglio di Amministrazione in data 10 marzo 2014. L’emissione – si legge in una nota – è finalizzata al rifinanziamento di alcuni bond e prestiti in scadenza, in un’ottica di riduzione degli oneri finanziari e di allungamento della durata media del debito. Il prestito obbligazionario è destinato esclusivamente a investitori istituzionali.   Obbligazioni Acea tasso fisso 2,625% luglio 2024   [fumettoforumright]Le obbligazioni Acea (Isin XS1087831688), che hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e scadono il 15 luglio 2024, pagano una cedola lorda annua pari al 2,625% e sono state collocate a un prezzo di emissione pari a 99,195%. Il tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza è pari a 2,718%, corrispondente ad un rendimento di 128 punti base sopra il tasso midswap a 10 anni. Le obbligazioni sono disciplinate dalla legge inglese. La data di regolamento è stata fissata per il 15 luglio 2014. Da tale data le obbligazioni saranno quotate presso il mercato regolamentato della borsa del Lussemburgo. L’operazione di collocamento è stata curata da Banca IMI, BNP Paribas, Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Mediobanca e UniCredit Bank in qualità di Joint Lead Managers. E’ previsto che Standard & Poor’s, Fitch Ratings e Moody’s attribuiscano all’emissione un rating rispettivamente pari a BBB-, BBB+ e Baa2 tutte con outlook “stable”.   Acea, il giudizio degli analisti   Secondo gli analisti di Banca IMI, l’emissione di un bond decennale da 600 mln euro “consente ad Acea di continuare ad ottimizzare la sua struttura finanziaria, riducendo il suo costo del debito e allungando la maturity media, traendo vantaggio dalle favorevoli condizioni di mercato”. Inoltre, per IMI, considerato che le attività idriche contribuiscono per il 50% circa dell’Ebitda di gruppo, “Acea dovrebbe continuare a beneficiare della maggior visibilità sulle tariffe idriche dopo l’introduzione del quadro regolamentare finale”. Anche Fitch è positiva su Acea. A fine maggio, l’agenzia di rating ha alzato l’outlook della multi utility da negativo a stabile confermando il rating sul debito di lungo termine a BBB+. La conferma del rating – spiega Fitch – riflette il significativo miglioramento nella regolazione del settore idrico in Italia e le buone performance operative di Acea negli ultimi 12 mesi. La decisione sull’outlook dipende dalla maggiore visibilità a lungo termine del business di Acea e della situazione finanziaria in base al piano strategico 2014-2018.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni societarie, Obbligazioni Acea, Ratings

I commenti sono chiusi.