A2A colloca nuovi bond a 7 anni

Le obbligazioni A2A sono state vendute per 300 milioni per un rendimento del 1,28%

di , pubblicato il
Le obbligazioni A2A sono state vendute per 300 milioni per un rendimento del 1,28%

A2A, nel quadro del suo programma di emissioni Euro Medium Term Notes, ha collocato con un private placement riservato a un numero ristretto di investitori qualificati un prestito obbligazionario da 300 milioni di euro con durata pari a sette anni.

Il bond A2A – recita una nota – scade nel marzo del 2024 e garantisce una cedola annua a tasso fisso dell’1,25%. Collocato ad un prezzo di 99,774, riserva un tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza pari a 1,284%. La data di regolamento del prestito è attesa per il 16 marzo prossimo ed e’ prevista la quotazione presso il mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo. Taglio minimo negoziabile, 100.000 euro.

L’emissione, curata da Morgan Stanley & Co. International, è in linea con la strategia finanziaria del Gruppo, volta ad allungare la durata media del debito e a ottimizzare il profilo temporale delle scadenze.

 

Ebitda in forte crescita per A2A nel 2016

 

Per A2A, il 2016 si è chiuso con un margine operativo lordo pari a 1,22 miliardi (+16%) e un utile ante imposte, al netto delle svalutazioni, di 350 milioni (dai 76 milioni del 2015). Sul risultato ha inciso, in parte, una maggior vendita di energia da parte dell centrali a gas, in seguito alla diminuzione delle importazioni dalla Francia, a causa del fermo di un terzo delle sue centrali nucleari. Gli investimenti sono cresciuti del 22% a 420 milioni e il cash flow operativo è stato pari a 230 milioni. La posizione finanziaria netta, che tiene conto del primo consolidamento del gruppo Lgh (di cui A2a detiene il 51%), è salita a 3,14 miliardi ma il rapporto con i margini, rispetto al 31 dicembre scorso, si è abbassato da 2,8 a 2,6 volte.

Argomenti: ,