Voli estate 2022 tra ritardi clamorosi e bagagli persi: compagnie aeree che li cancellano a luglio e agosto

E' caos voli durante l'estate 2022, e c'è anche il problema dei ritardi. Le compagnie aeree che cancellano i voli a luglio e agosto.

di , pubblicato il
Voli cancellati

Continua il dramma per la cancellazione dei voli durante l’estate 2022, un problema che sarà ancora più importante a luglio e agosto, quando le partenze estive aumenteranno ancora con conseguenti disagi. Nelle ultime due settimane, le compagnie aeree hanno cancellato 41mila voli aerei tra il 1 luglio e il 30 settembre in Europa, di cui almeno 7mila in Italia. Le cancellazioni però continueranno e dovrebbero arrivare a 114mila tra luglio, agosto e settembre.

E’ caos voli durante l’estate 2022, e c’è anche il problema dei ritardi

Disagi che sappiamo ormai dipendere dalla mancanza di personale, le riduzioni degli stipendi e il peggioramento generale delle condizioni di lavoro. Oltre alle cancellazioni, c’è anche il problema del ritardo dei voli e il caos bagagli persi come accaduto di recente a Londra, dove le immagini di migliaia di bagagli assiepati al centro del terminal a causa di un guasto ha fatto il giro del mondo.

Le compagnie aeree che cancellano i voli a luglio e agosto

Ma quali sono le compagnie aeree che stanno cancellando i voli? Va detto che i disagi riguardano un pò tutte le compagnie ma in base alle segnalazioni i maggiori problemi stanno riguardando Lufthansa e le controllate Eurowings, Swiss airlines, Brussels airlines e Austrian airlines, Ryanair, Easyjet, British airways.

Per quanto riguarda il gruppo Lufthansa, tra luglio e agosto sono in programma 2.200 cancellazioni di voli, senza considerare la riduzione del 5% dei voli estivi il venerdì e durante il fine settimana. Previsti centinaia di voli cancellati anche con Eurowings dal 5 luglio ad ottobre. Ryanair, invece, è alle prese con gli scioperi. Dopo quello dello scorso 25 giugno, che in Spagna era iniziato il 24, la compagnia low cost ha annunciato nuovi disagi il 30 giugno, 1 e 2 luglio in Spagna.

In sostanza ci potrebbero essere cancellazione dei voli in partenza dalla Spagna verso le altre destinazioni europee tra cui l’Italia, e altri scioperi non sono da escludere a luglio. Non va meglio per Easyjet che sempre a luglio ha annunciato 9 giorni di sciopero diviso in tre fasce: dall’1 al 3 luglio, dal 15 al 17 e dal 29 al 31 luglio. Anche in questo caso si prevedono cancellazioni e ritardi. In più, la compagnia ha annunciato il taglio del 13% dei voli estivi.

Disagi anche nel Regno Unito, dove l’Autorità per l’aviazione civile ha imposto un nuovo limite ai voli dell’aeroporto Londra Gatwick dal 1luglio al 31 agosto. Ritardi e voli cancellati però riguardano un pò tutte le compagnie; basta collegarsi nei siti degli aeroporti italiani e trovare i voli in tempo reale per notare che una buona fetta di voli parte in ritardo anche di 1 o 2 ore rispetto all’orario programmato, anche se la media del ritardo è di circa 30 minuti. Un problema grave per chi, ad esempio, deve fare scalo in un altro aeroporto e rischia di perdere la coincidenza.

Argomenti: ,