'Voli aerei e Super Green Pass: come i no-vax riescono a volare senza

Voli aerei e Super Green Pass, scalo all’estero e low cost, ecco come i no-vax riescono a volare in Italia senza la Certificazione

Come i no-vax riescono a salire sui voli senza Super Green Pass.

di , pubblicato il
Compagnie aeree

Anche per salire sui voli aerei è necessario possedere il Super Green Pass, quindi o essere vaccinato o guariti dal covid, ma i no-vax hanno trovato il modo di aggirare questa regola e riescono a volare senza il Certificato. Ma come?

Come i no-vax riescono a salire sui voli senza Super Green Pass

A dircelo è il Corriere della Sera che ha ottenuto delle informazioni da fonti aeroportuali. I no-vax riescono a volare da una città all’altra senza avere il green pass grazie ad una scorciatoia che tecnicamente è legale, anche se per chi la deve organizzare appare tortuosa. Infatti, se per i voli in Italia è necessario mostrare il pass verde rafforzato, quindi quello che richiede la vaccinazione o la guarigione, per i voli internazionali basta il green pass base, quello che prevede anche solo il tampone negativo.

E così decine di no-vax ogni giorno pur di non vaccinarsi, fanno scalo in una città estera europea per poi tornare in Italia. La mossa è semplice; se vogliono andare da Roma a Milano in aereo, ad esempio, acquistano un biglietto per Parigi e poi da Parigi a Milano. E nonostante per il rientro in Italia serva una mini quarantena di 5 giorni, nessuno controlla e quindi molti non la fanno e con questo sistema, anche se faticoso, riescono a volare senza Green Pass rafforzato da una città all’altra.

Voli low cost per i no-vax che si spostano senza la Certificazione rafforzata

Se da un lato risulta anche un percorso tortuoso, perché sicuramente il tempo impiegato è maggiore, sul piano economico cambia poco o nulla e questo rappresenta una spinta per intraprendere questa strada. Tra le rotte più note, dove molti no vax tentano la fortuna, c’è la Milano-Barcellona-Cagliari, che costa più o meno 45 euro in totale con scalo incluso.

I no-vax quindi, da Milano prendono il volo per Barcellona e devono mostrare solo il tampone negativo, poi da lì tornano in Italia con il tampone ma nessuno controlla o meno l’isolamento di 5 giorni. Un’altra tratta gettonata è la Milano-Parigi-Catania che costa circa 58 euro in media volando con le compagnie low cost come Ryanair, Easyjet o Vueling, oppure la tratta Milano-Budapest-Bari, che viene a costare ugualmente anche meno di 50 euro.

Vedi anche: Voli aerei brevi, arriva lo stop anche in Italia? Tutte le rotte a rischio

Argomenti: ,