Vive su un albero per tre anni, ma ora è messo molto male

La singolare e triste storia di Gilbert Sanchez, 47enne filippino che ha vissuto su un albero di 20 metri per paura di essere ucciso. Ora è messo male.

di , pubblicato il
La singolare e triste storia di Gilbert Sanchez, 47enne filippino che ha vissuto su un albero di 20 metri per paura di essere ucciso. Ora è messo male.

Si chiama Gilbert Sanchez l’uomo che per circa tre anni ha vissuto su un albero lontano da tutto e tutti (tranne che dalla madre). La notizia ha dell’incredibile, e si stenta fortemente a crederla vera. Sta di fatto che ve la riportiamo così come è stata raccontata sul web da diverse fonti.

La vita su un albero per tre anni

Sanchez, 47enne di La Ruz, provincia Agusan del Sur delle Filippine, salì su una palma alta 20 metri e situata vicino alla sua abitazione nel 2014 e ci è sceso soltanto di recente, dopo che le forze dell’ordine gli hanno intimato di lasciare l’albero per tornare a vivere sulla terra. In tutti questi anni è stata la madre, Winifreda Sanchez, a portagli acqua e cibo. Le intemperie dell’inverno, il caldo terribile dell’estate e gli insetti insostenibili non gli hanno mai fatto cambiare idea. E se non fosse stato per gli agenti, siamo sicuri che Gilbert sarebbe ancora lì.

Leggi anche: Cacciatori di vampiri seminano il panico in Malawi, salgono a nove i morti

Attraverso il racconto della madre abbiamo scoperto che l’uomo lasciò la casa decidendo di andare a vivere sull’albero dopo un colpo alla testa subito in seguito ad una lite. La paura di essere ucciso dal suo antagonista lo costrinse a questa drastica decisione. In pratica Gilbert non era mai sceso dalla palma in tutto questo tempo. Nemmeno per una doccia. La madre puntualmente gli portava da mangiare, e l’uomo con una corda tirava su il tutto.

Gilbert, una vita da incubo

Al di là dell’ilarità che può provocare una notizia del genere, purtroppo la storia di Gilbert non è affatto comica. L’uomo infatti ora mostra evidenti segni di squilibrio mentale. Spuntano anche video su di lui, nel quale vengono mostrate le vesciche che nel frattempo sono comparse sul suo corpo, per non parlare dei morsi di insetti che ha subito in questi 3 anni.

Inoltre, la colonna vertebrale sembra essersi irreparabilmente deformata dopo il tanto tempo trascorso accovacciato. Sono evidenti e preoccupano più di ogni altra cosa i segni di psicosi che l’uomo ha manifestato ad uno psicologo che lo ha visitato.

Leggi anche: Ghana in ginocchio per gli escrementi, defecare all’aperto è un problema nazionale

Argomenti: