Viaggi e Covid: i paesi extra UE in cui non serve il tampone per entrare

I paesi extra UE in cui non serve il tampone ai vaccinati per entrare.

di , pubblicato il
Migliori destinazioni di tendenza

Ormai sono sempre di più i paesi che stanno riaprendo al turismo e allentando piano piano alcune regole, anche se la situazione legata alla variante Omicron resta molto delicata. Alcuni paesi hanno deciso di riaprire le frontiere ai viaggiatori internazionali, altri Stati membri dell’Unione Europea hanno abolito il tampone per l’ingresso ai turisti vaccinati. Quali sono?

I paesi extra UE in cui non serve il tampone ai vaccinati per entrare

Dal 15 febbraio, la Tunisia ha allentato le misure legate alle norme d’ingresso grazie al numero di vaccinati in crescita e l’applicazione del protocollo sanitario del turismo tunisino. Per questo motivo, per entrare in Tunisia non viene più richiesto il tampone per i vaccinati da 18 anni in su mentre resta obbligatorio mostrare l’attestato di vaccinazione. Per i bambini che hanno più di 6 anni e non sono vaccinati viene richiesto un tampone negativo effettuato entro le 48 ore dalla partenza.

Dal 14 febbraio, anche l’India ha riaperto ai viaggiatori vaccinati che possono entrare nel paese senza bisogno del test pcr all’aereoporto. Serve però mostrare il certificato di vaccinazione. Per chi non è vaccinato, invece, servirà ancora presentare il tampone Pcr negativo effettuato 72 ore prima del viaggio e compilare il modulo di autodichiarazione con gli spostamenti durante il viaggio.

Nuove regole anche per l’Egitto, dove ai turisti viene chiesto il certificato di vaccinazione completa con codice Qr valido o certificato dall’ambasciata e un test negativo 72 ore prima del viaggio. Gli italiani, fino a marzo, possono viaggiare in Egitto limitatamente ai territori di Sharm el-Sheikh e Marsa Alam grazie ai corridoi turistici.

Viaggi e Covid, si stanno allentando le misure per le vacanze

Per entrare in Messico, invece, è necessario compilare il questionario di salute almeno 12 ore prima della partenza, una volta arrivati, invece, le autorità possono chiedere la copia di un biglietto aereo di uscita dal Messico entro 180 giorni e delle prenotazioni alberghiere, oltre a controlli sanitari a campione.


Nessuna richiesta di tampone neanche per entrare a El Salvador, in Costa Rica non viene richiesto né tampone né isolamento fiduciario ma è necessario compilare il modulo digitale 48 ore prima, oltre ad un’assicurazione di viaggio che copra alloggio in caso di quarantena. Nessun tampone ai vaccinati neanche per la Georgia , dove basta il documento che attesti lo svolgimento di un ciclo completo di vaccinazione.

Vedi anche: Viaggi e Variante Omicron, ecco i paesi dove si stanno allentando le restrizioni

Argomenti: ,