Varianti Covid in Italia, quante ce ne sono e che rischi comportano?

Varianti del Covid spaventano gli italiani, almeno 5 sono già presenti sul territorio.

di , pubblicato il
Varianti del Covid spaventano gli italiani, almeno 5 sono già presenti sul territorio.

Si complica sempre più la situazione Covid in Italia, ormai anche il nostro paese è assediato dalle varianti. Proviamo a raccogliere il parere degli esperti virologi per capire quali sono attualmente le condizioni della pandemia nel nostro paese e se il rischio è aumentato.

Varianti Covid

Sono almeno 5 le varianti del Covid già arrivate in Italia secondo Massimo Ciccozzi, ordinario di epidemiologia all’università Campus Biomedico di Roma. Cè la variante scozzese rilevata in Lombardia, poi quella evidenziata a Napoli, denominata variante nigeriana, poi c’è quella inglese, la brasiliana e la sudafricana. Queste ultime due sembrano in grado di rendere meno efficaci gli anticorpi del vaccino, mentre le altre tre appaiono più contagiose.

Al momento comunque non ci sono dati scientifici che comprovino una maggiore virulenza di queste cosiddette varianti. Secondo l’epidemiologo il virus sarebbe al lavoro per cercare adattarsi all’uomo, del resto l’interesse del virus (cercando sempre di antropomorfizzare il meno possibile il concetto) è quello di raggiungere un equilibrio, cercare cioè una convivenza con l’uomo, non di ucciderlo, mettendo così a rischio anche la sua stessa esistenza.

E’ evidente però che tutte queste varianti rendono rischiosa l’efficacia dei vaccini. Il virus sta circolando troppo e il proliferarsi di diverse varianti è il sintomo che non c’è un controllo efficace sulla pandemia. Qual è la soluzione al problema? Sperare nel vaccino rimane al momento l’unica possibilità, ma servono dosi e dosi per coprire l’intera popolazione. Il suggerimento di utilizzare anche le farmacie per effettuare la vaccinazione non è da sottovalutare, del resto si tratta di un intramuscolo, quindi un’iniezione semplice e veloce.

Potrebbe interessarti anche Lingua covid, il nuovo sintomo da monitorare: come si manifesta

Argomenti: ,