Variante Omicron, quando ci sarà il picco di contagi e chi passa in zona arancione il 17 gennaio

Variante Omicron, quando ci sarà il picco di contagi?

di , pubblicato il
Variante Omicron

Quando ci sarà il picco dei contagi a causa della variante Omicron e cosa cambia da lunedì 17 gennaio con la prima regione ad andare in zona arancione?

Variante Omicron, quando ci sarà il picco di contagi?

Ormai i contagi a gennaio stanno raggiungendo numeri molto alti, l’ultimo bollettino ha parlato di 186mila positivi nella giornata del 13 gennaio, con ormai più di 2,5 milioni di italiani positivi, numeri che potrebbero anche essere sottostimati.
A fare chiarezza sul picco della variante Omicron, ci ha pensato Sergio Abrignani, immunologo dell’università Statale di Milano, durante un’intervista al Corriere della Sera:

“Gli esperti di modelli di crescita di una’epidemia ci dicono che salirà fino a raggiungere il picco alla fine di gennaio. Il virus diventerà simile all’influenza? Questo è probabile però dobbiamo distinguere tra vaccinati e non vaccinati. Solo per i primi essere contagiati potrebbe essere come prendere l’influenza ed è pericolosa sopratutto per gli ultra 70enni con patologie croniche importanti”.

Anche secondo il direttore del Dipartimento di Scienze Fisiche del Cnr, il prof. Corrado Spinella, intervistato da Open, il picco potrebbe arrivare entro la fine di gennaio:
“Si arriverà in un giorno a registrare 4,5 milioni di contagiati circolanti su tutto il territorio nazionale. Un picco senza precedenti. Il 31 gennaio avremmo potuto avere in sostanza 50mila ricoverati. Solo intorno a fine marzo scenderemo sotto i 5000″
Secondo l’esperto, in sostanza, a fine gennaio si arriverà al picco, poi inizierà una discesa che vedrà il mese di marzo più tranquillo.

Chi passa in zona arancione

Nel frattempo, le mappe europee dell’Ecdc raffigurano un’Italia che è totalmente in zona rosso scuro. Anche la Sardegna che era in zona rossa, è passata nella fascia massima.

Il nostro paese, però, non è l’unico; ad essere in zona rosso scuro ci sono anche Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Austria, Irlanda, Islanda, Danimarca, la Scandinavia e i Paesi Baltici, gran parte dell’Europa Centro-Orientale. In rosso solo la Romania, parte della Polonia e Ungheria.

Per quanto riguarda il cambio colore delle regioni italiane dal 17 gennaio, solo la Valle D’Aosta passerà in zona arancione da lunedì avendo superato 30% di pazienti Covid ricoverati nei reparti ordinari e oltre il 20% in terapia intensiva. Restano ancora in zona gialla il Piemonte, la Calabria e la Liguria che erano a rischio per la prossima settimana ma si sono salvate in extremis. Si salvano anche Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Marche, che però restano osservate speciali e potrebbero vedere il cambio dal 24 gennaio. Passa in zona gialla anche la Campania, mentre Puglia. Basilicata, Molise, Sardegna e Umbria restano ancora in zona bianca.

Vedi anche: Bollettino covid e asintomatici, quarantene e tamponi: come possono cambiano le regole

Argomenti: ,