'Variante Omicron, vaccini non bastano: incubo lockdown nel 2022

Variante Omicron più veloce della Delta, vaccini non bastano: nuove misure e incubo lockdown nel 2022

Variante Omicron, vaccini non bastano: nuove misure in arrivo o lockdown? 

di , pubblicato il
Nuova variante indiana

La variante Omicron preoccupa non poco e tra le ipotesi peggiori se la situazione si aggraverà c’è anche quella del lockdown anche se per adesso si punta sostanzialmente ai vaccini, la terza dose e il Super Green Pass.

Variante Omicron, vaccini non bastano: nuove misure in arrivo o lockdown?

Una strategia che per ora potrebbe bastare. Contro la variante Omicron, però, il vaccino potrebbe non bastare, per questo secondo Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, servirebbero contromisure più forti. In Italia, la variante Omicron è ancora all’1% ma vista la forte capacità di diffusione nel giro di poche settimane potrebbe diventare dominante come probabilmente sarà a brevissimo in Gran Bretagna. Secondo l’Ecdc, l’agenzia europea per la vigilanza sulle malattie, soltanto il vaccino non basta ma serve anche la collaborazione della popolazione che deve seguire precisi comportamenti igienici:

“Come l’uso appropriato delle mascherine, telelavoro, prevenire l’affollamento sui mezzi pubblici e negli spazi pubblici, rimanere a casa in caso di malattia, mantenere misure di igiene delle mani e delle vie respiratorie e garantire un’adeguata ventilazione negli spazi chiusi, prendere in considerazione la possibilità di consigliare una riduzione degli incontri inter-familiari e di esercitare ulteriore cautela durante i viaggi e/o laddove sia previsto gli incontri intergenerazionali durante le festività natalizie”

Restrizioni in arrivo a causa della variante sudafricana

Ecco perché il governo ha scelto di prolungare lo stato d’emergenza e emanare la nuova ordinanza sugli arrivi dall’estero, oltre a spingere sulla terza dose per superare l’inverno e magari puntare alla quarta dose, come richiamo annuale, ipotesi che non sembra poi così lontana.
Sempre secondo l’analisi dell’Ecdc, entro due mesi la variante Omicron sarà dominante in tutta Europa e anche se la gravità della malattia potrebbe essere inferiore rispetto alla Delta, “la maggiore trasmissibilità e la conseguente crescita esponenziale dei casi supereranno rapidamente qualsiasi beneficio di una gravità potenzialmente ridotta”.


Secondo il fisico Battiston, invece, come scrive riporta La Stampa, “In una scala di severità questa variante è allo stesso posto del ceppo di Wuhan. La differenza è che si diffonde nonostante vaccini e restrizioni” per questo motivo l’Italia potrebbe rischiare il lockdown.

Vedi anche: Variante Omicron presto dominante in Europa: attenti a questi 5 sintomi diversi a cui fare attenzione

Argomenti: ,