'Variante Omicron picco ancora lontano: quali sono i sintomi da monitorare?

Variante Omicron picco ancora lontano: ma quali sono i sintomi da monitorare?

Quali sono i sintomi della variante Omicron da monitorare.

di , pubblicato il
Nuova variante indiana

A cercare di fare un quadro sulla situazione epidemiologica, la variante Omicron e il boom di contagi è Roberto Battiston, professore di fisica e direttore dell’osservatorio epidemiologico sul Covid all’Università di Trento, che al Corriere della Sera ha fatto chiarezza su ciò che attende il nostro paese in base alle prime previsioni.

Variante Omicron picco ancora lontano

Secondo Battiston siamo ancora lontani dal picco, nonostante inizialmente si parlasse del boom di casi sotto Natale. La variante Omicron ha di fatto cambiato le carte in tavola e non è ancora chiaro che impatto avrà. In merito alle previsioni sulla nuova variante sembra difficile fare previsioni:

“Non prima di gennaio e a condizione che non cambino alcuni fattori: campagna per la terza dose che procede spedita, super green pass e vaccini ai 5-11enni”

Battiston ha anche sottolineato che in questo periodo si sarebbe dovuto vedere un rallentamento, anche a causa del Super Green Pass ma considerando il periodo prefestivo con più movimento è facile che l’RT sia alto. Al momento, infatti, le persone con la terza dose sono solo il 25% della popolazione e bisognerebbe arrivare al 50% almeno. Sulla variante Omicron, invece ha dichiarato che: “non è detto che le conseguenze saranno uguali a quelle del Regno Unito. Questo grazie al lavoro fatto, alle vaccinazioni con i prodotti migliori (a mRna), alle terze dosi, al green pass e alle mascherine”.

Quali sono i sintomi della variante Omicron da monitorare

Ma quali sono i sintomi della variante Omicron da monitorare? Si è già detto che questa variante è molto contagiosa e i casi raddoppiano in un paio di giorni, ma da anche sintomi leggermente diversi e più lievi come tosse secca, dolori muscolari, mal di testa e sudorazione notturna e in genere sintomi simili al raffreddore.

Servono però ancora dati per capire se anche la variante Omicron provochi o meno sintomi gravi.

Vedi anche: Variante Omicron, covid-19: ecco i paesi liberi dai contagi secondo l’OMS

Argomenti: ,