'Variante Omicron, in arrivo mega ondata: due dosi di vaccino non bastano

Variante Omicron, in arrivo una mega ondata: due dosi di vaccino non bastano. Ecco i paesi con più casi

Variante Omicron: due dosi di vaccino non bastano, solo con la terza dose ci si può difendere.

di , pubblicato il
covid

La variante Omicron imperversa in tutta Europa e iniziano anche ad arrivare i primi dati che sembrano confermare scenari negativi. La variante sudafricana, infatti, non solo è più contagiosa della Delta ma sembra diffondersi maggiormente e due dosi di vaccino sembrano non bastare.

Variante Omicron: due dosi di vaccino non bastano, solo con la terza dose ci si può difendere

In Regno Unito, il ceppo sudafricano ha portato il paese a diramare un’allerta 4. Il premier Boris Johnson ha dichiarato che “Sta arrivando un’ondata di marea. La variante Omicron può farvi male”. La terza dose sembra quindi l’unica soluzione. Secondo il National Health Service (NHS), i dati mostrano che “Omicron si sta diffondendo molto più velocemente di Delta e che la protezione del vaccino nei confronti dell’infezione sintomatica provocata dalla nuova variante è ridotta”.

Solo nel Regno Unito la nuova impennata dei casi potrebbe portare a 5mila ricoveri al giorno. Al momento non è chiaro se questa variante possa causare o meno una malattia più grave, ma secondo il premier Johnson farebbe ammalare gravemente come le altre, per cui è fondamentale procedere alla terza dose. Entro fine mese, infatti, Omicron dovrebbe rappresentare almeno il 50% dei casi in UK. Solo nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 633 casi nel Regno Unito, almeno il 50% in più rispetto al giorno prima come ha comunicato l’agenzia per la sicurezza sanitaria nazionale.

I paesi più colpiti dalla variante Omicron in questo momento

Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, tra i paesi più colpiti dalla variante Omicron, oltre il Regno Unito, ci sono anche Danimarca e Norvegia con 195 e 109 casi accertati.

Casi in aumento in Germania, Olanda, Francia e Portogallo, dove i casi accertati sono 77, 62, 59 e 49 mentre in Belgio, Svezia, Islanda e Finlandia si viaggia sotto i 30 casi accertati così come in Spagna, Estonia e Austria. Anche in Italia i casi stanno aumentando, al momento sono 13 quelli certi ma si parla già di 27 casi. Meno casi, al momento, in Irlanda, Lettonia, Repubblica Ceca, Croazia, Cipro, Grecia e Romania.

Vedi anche: Variante Omicron e quarta ondata: nuove misure del Governo se Rt peggiora, ecco le possibili restrizioni

Argomenti: ,