'Variante Delta raddoppia rischio di finire in ospedale secondo uno studio

Variante Delta raddoppia rischio di finire in ospedale: ecco i risultati di uno studio

Ecco perché la variante Delta provoca più ospedalizzazioni.

di , pubblicato il
Nuova ondata

Secondo uno studio inglese, la variante Delta, oltre ad essere molto contagiosa comporta anche un tasso di ospedalizzazione più alto. Si parla quasi di raddoppio. Lo studio è stato riportato su The Lancet.

Ecco perché la variante Delta provoca più ospedalizzazioni

Sono vari gli studi sulla variante Delta che si sono susseguiti negli ultimi mesi. Quello condotto dai ricercatori della Public Health England e dell’Università di Cambridge, ha analizzato circa 40mila casi tra il 29 marzo e il 23 maggio ed è arrivato alla conclusione il rischio di dover ricorrere al pronto soccorso è stato fino a 1,5 volte maggiore per le persone infette dalla ex indiana rispetto alla variante Alfa. Guardando alla fascia di età, lo studio aveva dimostrato che la media era di 31 anni, anche se la variante Delta sembra infettare soggetti anche più giovani.

I vaccini sono molto efficaci contro l’ospedalizzazione

Un altro appunto riguarda la vaccinazione, infatti la maggior parte dei soggetti non erano vaccinati, solo il 26% aveva la prima dose e il 2% la seconda dose. Lo studio, insomma, avrebbe dimostrato che il rischio di ospedalizzazione per le persone non vaccinate o parzialmente vaccinate è più alto con la variante Delta e anche il motivo dei maggiori ricoveri dei bambini piccoli. La variante Delta, infatti, provocherebbe una carica virale mille volte superiore rispetto alla variante Alfa, che però viene bloccata grazie al vaccino.

Detto ciò, lo studio sembra confermare l’efficacia dei vaccini contro le ospedalizzazioni. “La nostra analisi dimostra che se non si disponesse dei vaccini, una epidemia dovuta alla variante Delta peserebbe molto di più sui sistemi sanitari, che se fosse causata dall’ Alpha”, ha detto Anne Presanis, co-autrice dello studio.

Nel frattempo, in Europa la situazione contagi non è positiva e anche l’OMS ha chiarito che di questo passo entro dicembre ci saranno almeno 236mila vittime a causa della variante indiana. La pandemia, quindi, non è finita e bisogna puntare ancora sulla campagna vaccinale.

Vedi anche: Nuovo lockdown in Italia a causa della variante Delta? Cosa si rischia in autunno con 3,5 milioni di over 50 senza vaccino

Argomenti: ,