Variante Delta plus nelle fogne presenti mutazioni del virus, ecco cosa si rischia

Variante Delta nelle fogne, l'analisi dell’Istituto superiore di sanità (Iss).

di , pubblicato il
Variante Delta Plus

La variante Delta Plus si trova anche nelle fogne come riporta una flash survey dell’Istituto superiore di sanità (Iss) che ha analizzato alcuni campioni prelevati dalle acque reflue.

Variante Delta nelle fogne, l’analisi dell’Istituto superiore di sanità (Iss)

Si legge nel documento che:

la presenza ormai quasi esclusiva sul territorio nazionale della variante Delta del virus Sars-CoV-2, associata a una grande variabilità genetica con la presenza di molte mutazioni comprese quelle della cosiddetta Delta Plus”.

Viene quindi confermato che tutti i campioni sono positivi per variante Delta e Delta Plus, il sottotipo che ultimamente sta preoccupando molto per la maggiore contagiosità.

Lo studio è stato svolto da Giuseppina La Rosa, del dipartimento Ambiente e salute, e da Elisabetta Suffredini del dipartimento di Sicurezza alimentare e ha analizzato circa 92 campioni in 16 regioni nel periodo compreso tra il 4 e l’8 ottobre e sarà ripetuto ogni mese visto che si tratta di uno strumento molto importante per studiare la variabilità genetica del virus e i trend epidemiologici: “Potremo anticipare almeno di una settimana l’andamento dell’epidemia e rilevare anche la presenza del virus tra gli asintomatici” ha detto Giuseppina La Rosa.

Boom di casi a causa della variante Delta e Delta Plus

La variante Delta Plus è un sottotipo della variante Delta, ormai dominante a livello mondiale, solo più contagiosa. Nelle ultime settimane si sta cercando di capire dove è maggiormente diffusa. Anche in Italia era stata sequenziati in oltre un centinaio di casi ad ottobre, ma considerando che è almeno il 10% in più contagiosa rispetto alla variante Delta, è facile immaginare che la sua diffusione potrebbe diventare rapida. In Gran Bretagna potrebbe essere responsabile della ripresa dei contagi, tornati a quota 40mila al giorno dopo il boom dello scorso luglio.

Per le prossime settimane, quindi, occhi puntati sulla variante Delta Plus come confermano anche gli ultimi studi.

Vedi anche: Quarta ondata e variante Delta, boom contagi: dove sono i focolai in tutta Italia

Argomenti: ,