Variante Delta e influenza: previsti 6 milioni di casi, nuovi sintomi a cui fare attenzione

Attenzione ai sintomi della variante Delta da non confondere con il virus influenzale.

di , pubblicato il
Nuova ondata

In questi giorni è ancora caldo il tema della terza dose di vaccino ma anche del ritorno dell’influenza dopo una stagione dove non è praticamente esistita.

Torna l’influenza con 6 milioni di casi

Secondo le stime del noto virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi, l’influenza di quest’anno potrebbe colpire 6 milioni di persone. Rispetto allo scorso anno, quando il virus non si è fatto quasi vedere grazie alle misure di contenimento contro il coronavirus, la stagione in arrivo dovrebbe tornare non proprio ai livelli pre-pandemia ma sicuramente con molti più casi. Tutto dipenderà anche dalla quota di persone che decideranno di vaccinarsi.

Attenzione ai sintomi della variante Delta da non confondere con il virus influenzale

Insieme all’influenza continuerà a circolare anche la variante Delta per questo Pregliasco ha parlato di twin epidemics: “E’ possibile che aumenti la circolazione di infezioni respiratorie, inclusa da virus influenzale. Temiamo una twin epidemics. Sperando non si verifichi, è comunque giusto prepararsi allo scenario peggiore”.
L’unico modo per scongiurare il virus influenzale è quello di continuare a rispettare alcune regole come il lavaggio frequente delle mani e l’uso della mascherina nei luoghi chiusi, che peraltro è ancora obbligatoria.

Secondo studio condotto da Assosalute, in collaborazione con l’Istituto di ricerche Human Highway, il 35% degli italiani sarebbe anche disposto a sottoporsi alla vaccinazione contro l’influenza per evitare contrapposizioni con il covid o confondere i sintomi.
A tal proposito, uno studio condotto dall’Imperial College di Londra, ha parlato di sintomi a cui fare attenzione per non confondere un virus di stagione con la temuta variante Delta. Solitamente si punta l’attenzione su sintomi some febbre, tosse, perdita di gusto e olfatto ma con la nuova variante molti pazienti hanno sperimentato brividi, perdita dell’appetito, mal di testa e dolori muscolari ma anche mal di gola e tosse duratura.

Se i sintomi poi compaiono tutti insieme è facile che si tratti proprio di Covid-19.

Vedi anche: Terza dose vaccino non scontata per tutti, ecco chi non dovrebbe farla e il piano per l’antinfluenzale

 

Argomenti: ,