Vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson: regole in Europa e rischio ritiro dal mercato

Che cosa ne sarà dei vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson.

di , pubblicato il
Che cosa ne sarà dei vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson.

Continua il dilemma sulla sorte dei vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson. La Danimarca ha definitivamente detto addio ad AstraZeneca dopo le notizie sugli eventi avversi e l’Ema ha rimandato ogni decisione sulla somministrazione agli Stati. In Italia, infatti, il vaccino AstraZeneca viene somministrato solo a chi ha più di 60 anni.

Richiamo vaccino AstraZeneca e Johnson & Johnson: le regole europee

Anche nel resto d’Europa la situazioni sui vaccini AstraZeneca è più o meno la stessa. In Spagna, Germania e Belgio l’uso è limitato sopra i 60 anni mentre in Francia sopra i 55 anni. Al momento solo la Danimarca ha deciso di toglierlo del tutto ma per il 2022 non è affatto chiaro se l’Ue ha intenzione o meno di inserire questo vaccino nei progetti.

Intanto gli altri paesi europei stanno prendendo decisioni diverse anche per la seconda dose del vaccino AstraZeneca. La Francia, ad esempio, ha deciso che la seconda dose non sarà somministrata alle persone con meno di 55 anni e quindi procederà con un altro vaccino. Una scelta che dovrebbe riguardare anche la Germania, che non inoculerà la seconda dose a chi ha meno di 60 anni riservando ai più giovani un altro vaccino.

Un polverone che rischia di riguardare anche il vaccino Johnson and Johnson. Dopo che gli Stati Uniti hanno deciso di bloccare il siero a seguito di alcuni episodi di trombosi, Ema si ritrova a studiare una nuova raccomandazione. L’azienda, per ora, ritarderà il lancio del vaccino in Europa fino a quando non si avranno notizie ufficiali dagli Enti. Nel mentre, la Francia ha confermato che utilizzerà il vaccino per gli over 55 «nelle stesse condizioni di quelle previste oggi per AstraZeneca».

Il nostro paese sembra attendere fiducioso le ultime decisioni in merito.

Il vaccino AstraZeneca e il vaccino Johnson & Johnson rischiano il ritiro? 

Secondo alcune indiscrezioni riportate da La Stampa, invece, sembra che i due discussi vaccini potrebbero rischiare il ritiro dal mercato e l’Ue dovrebbe puntare sui vaccini Rna come Pfizer. Questo avverrà qualora si potrà “dimostrare un’incidenza dei rari casi di trombosi cerebrale superiore alla norma anche nella popolazione anziana”.
Secondo l’immunologo Guido Forni, invece, pensare al ritiro del vaccino AstraZeneca e del vaccino Johnson & Johnson è davvero azzardato. A SkyTg24, il medico ha spiegato che i rischi sono molto bassi e i vaccini salvano vite. I prossimi giorni saranno fondamentali per capire che cosa ne sarà dei due vaccini in questione.

Vedi anche: Piano vaccini covid in Italia aggiornato: come cambia entro giugno

[email protected]

Argomenti: , ,