Vaccinazioni, a che punto siamo in Italia e quando potremmo ritenerci fuori pericolo lockdown?

A che punto siamo con la vaccinazione in Italia?

di , pubblicato il
vaccini

Si aggiorna ancora la percentuale di vaccinazioni in Italia, ma a che punto siamo? Quando potremmo ritenerci fuori pericolo lockdown? Proviamo insieme a rispondere a questa domanda alla luce dei numeri del momento.

Vaccinazioni e l’incubo del lockdown

Il tanto discusso Green Pass è diventato l’arma strategica del Governo per indurre a vaccinarsi. Ha scatenato grandi polemiche, ma anche un boom di prenotazioni per il vaccino. Per dire se sia stato davvero efficace però dovremo aspettare numeri più positivi, perché al momento siamo ancora decisamente lontani dalla percentuale che i virologi hanno ipotizzato per giungere all’immunità di gregge. E qui, arriviamo alla prima domanda. Quando potremmo ritenerci fuori pericolo riguardo un eventuale nuovo lockdown?

Secondo virologi ed epidemiologi, la questione non sarà risolta finché non ci saranno circa l’85% di immunizzati, cioè vaccinati con doppia dose, ossia il ciclo completo del vaccino. È una percentuale decisamente elevata, ma dipesa dal fatto che la variante Delta è molto più contagiosa. Se non si dovessero raggiungere questi numeri, allora dovremmo davvero confidare nel fatto che questa nuova versione del Covid sia poco più di un’influenza, poiché in caso le ospedalizzazioni dovessero crescere fuori controllo, sarà necessario un nuovo lockdown, cosa che lo stato italiano non può più permettersi, ecco la trovata del Green Pass, ultima ratio per convincere gli italiani a vaccinarsi.

Vaccinazioni, a che punto siamo in Italia?

E qui veniamo quindi al nocciolo della questione, quanti italiani hanno fatto i vaccini contro il Covid-19? Ai dati di stamane, sono 35.468.540 le prime dosi, ossia il 59,9% della popolazione. I cicli completati sono invece 31.001.312, ovvero il 52,3% della popolazione. Escludendo gli under 12, ossia coloro che non sono oggetto della campagna di vaccinazione, si arriva a una percentuale del 70,6% di vaccinati alla prima dose, solo il 58,1% risulta invece completamente vaccinato. Purtroppo, però, non possiamo escludere i bambini dal conteggio. I nostri figli under 12 rimangono fuori dalla campagna vaccinale, ma devono comunque essere conteggiati nel computo complessivo, in quanto purtroppo anch’essi veicolo di contagio. Per questo motivo è necessario riuscire a immunizzare davvero tutti delle altre fasce d’età, al fine di arrivare a quell’85% stimato dai virologi.

Potrebbe interessarti anche Variante Delta, 50.000 contagi al giorno in Italia: le ultime previsioni, ecco da quando

Argomenti: ,