Ultimi sondaggi politici Europee 2019, Nando Pagnoncelli: Lega crolla di 6 punti percentuali

Il Partito democratico rialza la testa in vista delle elezioni Europee 2019, toccando il 20,5 per cento.

di , pubblicato il
Il Partito democratico rialza la testa in vista delle elezioni Europee 2019, toccando il 20,5 per cento.
Oggi, venerdì 10 maggio, è l’ultimo giorno in cui si possono pubblicare i sondaggi politici per le imminenti elezioni Europee del 2019. Nando Pagnoncelli, per il Corriere della Sera, ha pubblicato i dati aggiornati al 9 maggio (ieri, ndr). A stupire di più è il crollo della Lega Nord, passata dal 36,9 per cento del 18 aprile al 30,9 per cento della prima rilevazione del mese di maggio.
Pagnoncelli, amministratore delegato di Ipsos Italia, ha motivato la flessione del Carroccio evidenziando il caso del sottosegretario Siri ma non solo, parlando apertamente di un’esasperazione dei toni che ha portato all’allontanamento della parte moderata dell’elettorato, su cui il segretario della Lega era riuscito a fare breccia nelle scorse settimane.

Balzo in avanti del Movimento 5 Stelle

Nelle ultime settimane Luigi Di Maio, secondo i dati presentati da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, è stato protagonista di un autentico capolavoro, consentendo al Movimento 5 Stelle di recuperare punto su punto, fino a raggiungere un più che positivo 24,9 per cento. Un balzo in avanti notevole per i grillini, vittoriosi sul fronte Siri e incolumi riguardo ai fatti di Milano, già ribattezzati come una piccola Tangentopoli (coinvolto anche il governatore leghista Attilio Fontana, indagato per abuso d’ufficio).

Partito democratico rialza la testa

Quasi due punti percentuali in più rispetto alla scorsa settimana. Il Partito democratico rialza la testa in vista delle elezioni Europee 2019, toccando il 20,5 per cento contro il 18,7 per cento dell’ultima rilevazione (18 aprile scorso, ndr). La cura del neo segretario Nicola Zingaretti ha sortito gli effetti sperati e oggi il Pd è sopra di due punti percentuali rispetto al dato registrato alle ultime politiche.

Forza Italia in calo

Forza Italia è il partito più esposto alla bufera scoppiata nei giorni scorsi, che ha travolto – tra gli altri – il consigliere comunale milanese e vicecoordinatore regionale di Forza Italia Pietro Tatarella. Oggi Forza Italia è ai minimi storici (7,8 per cento), incalzata perfino da Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, cresciuta fino al 5,7 per cento.
.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,