Ultimi sondaggi elettorali oggi 22 ottobre: finanziaria e San Giovanni, volano Lega e FdI, la crisi di Di Maio

La Lega di Salvini e FdI di Meloni volano negli ultimi sondaggi politici elettorali di oggi 22 ottobre, la fiducia nel governo è al minimo, Di Maio in crisi di consensi.

di , pubblicato il
La Lega di Salvini e FdI di Meloni volano negli ultimi sondaggi politici elettorali di oggi 22 ottobre, la fiducia nel governo è al minimo, Di Maio in crisi di consensi.

La manovra economica è sempre la pietra di inciampo di ogni governo e così gli ultimi sondaggi politici elettorali di oggi 22 ottobre, parliamo di SWG e della Ghisleri, segnalano una crisi di PD e M5S e specularmente un’impennata per le forze di opposizione, trainate anche dall’evento a Piazza San Giovanni. La Lega e FdI fanno segnalare un’importante crescita nei consensi elettorali, tutto poco prima di un test importante come le elezioni in Umbria. Si segnala, inoltre, una crisi particolare per il leader del M5S, Luigi Di Maio, il quale non sembra più in grado non solo di mantenere il suo consenso popolare in senso allargato, ma anche la tenuta sullo stesso M5S: si sta consumando una sorta di battaglia interna, tra i sostenitori del premier Conte e quelli del capo politico.

Nel frattempo, in un lungo incontro a Palazzo Chigi, le forze di maggioranza sembrano aver trovato un accordo su una serie di temi particolarmente spinosi inerenti la manovra finanziaria: innanzitutto il bonus per chi utilizzerà bancomat e carte di credito, invece del contante, e pene dai 4 agli 8 anni per chi evade più di 100mila euro al fisco. Ecco, allora, quali sono le intenzioni di voto e la fiducia nel governo negli ultimi sondaggi politici elettorali SWG per il Tg La7 e Ghisleri di oggi 22 ottobre.

Lega e FdI volano nei sondaggi politici elettorali SWG oggi 22 ottobre

Come è nostro solito, iniziamo la nostra analisi dei sondaggi elettorali con quanto sta accadendo alle forze di opposizione del centrodestra. Come già annunciato, l’effetto traino della manifestazione a San Giovanni è stato molto forte: la Lega di Matteo Salvini guadagna quasi un punto percentuale (lo 0,8%) e sale al 34%, mentre Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni raggiunge uno dei suoi massimi storici, l’8,4% con una crescita dello 0,8%. Anche Forza Italia, nonostante la crisi profonda in cui versa, si è avvantaggiata, crescendo dello 0,4% e raggiungendo il 5,5%, restando comunque dietro Italia Viva di Matteo Renzi, che continua a sedurre i delusi della formazione di Silvio Berlusconi. Concludiamo con Cambiamo! di Toti all’1,3%, con un calo dello 0,3%. Il centrodestra unito raggiungerebbe il 49,2% dei consensi.

Nelle precedenti rilevazioni del 15 ottobre era al 47,5%, la crescita è dell’1,7%.

Crisi PD e M5S nei sondaggi elettorali di oggi 22 ottobre

Come in un gioco di specchi, i sondaggi politici SWG segnalano la crisi delle principali forze di governo, dovuta chiaramente e fisiologicamente alla manovra finanziaria. Il Partito Democratico lascia sul campo lo 0,6% e si ferma al 18,8%, mentre il Movimento 5 Stelle scende al di sotto del 18%, perdendo lo 0,8% e restando al 17,8%. L’effetto Leopolda porta Italia Viva di Matteo Renzi a una leggera crescita dello 0,3% con un risultato complessivo del 5,6%, ben lontano dal risultato in doppia cifra cui aspira il leader. Le altre forze residuali della sinistra fanno segnalare i seguenti risultati: SI e MDP insieme sono al 2,8% (-0,3%), i Verdi costanti all’1,9%, +Europa all’1,8% (-0,1%). Il risultato complessivo del centrosinistra con in aggiunta il M5S è 48,7% con una perdita dell’1,5% rispetto alla settimana scorsa. È la prima volta che il centrodestra è in vantaggio.

Fiducia governo nei sondaggi politici Ghisleri

Il sondaggio ‘Minister Monitor’, realizzato da ‘Euromedia Reasearch’ di Alessandra Ghisleri discute della fiducia degli italiani nei differenti ministri del governo Conte-bis. Al primo posto si trova Dario Franceschini del Partito Democratico e ministro dei Beni Culturali con il 38,2%; se si confronta questo dato con quelli del precedente governo, non si può non osservare che Matteo Salvini aveva raggiunto il 55% di gradimento, segnale che, in generale, il governo giallo-rosso non sembra piacere troppo o comunque non sembra catturare, nel bene o nel male, l’immaginario degli italiani. Segnaliamo soltanto un dato ulteriore: Luigi Di Maio è soltanto sesto in graduatoria (dietro Franceschini, Costa, Lamorgese, Bonafede, Bellanova) con il 25,7% di consensi e un calo addirittura del 10,1%. La crisi di Di Maio è davvero profonda e sono in molti che nel movimento sempre più sembrano preferirgli il premier Conte.

Leggete anche: Sondaggi politici Euromedia al 21 ottobre: Lega leader, male Pd e M5S.

alessandra.

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.