Tornado in Italia, in quali regioni il fenomeno atmosferico è più rischioso?

Un fenomeno da non sottovalutare, ecco i tornado in Italia, scopriamo quali sono le ragioni a rischio e perché.

di , pubblicato il
tornado in italia

Se pensate che stiamo parlando di qualcosa di raro, beh, non lo è affatto. I tornado in Italia sono un fenomeno atmosferico che capita e può ancora capitar abbastanza frequentemente. Ora arriva il nuovo studio pubblicato sulla rivista Atmospheric Research dai ricercatori dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isac) che ci dice in quali regioni è più frequente.

Tornado in Italia, ecco dove

Quali sono le regioni italiane più a rischio tornado? Lo studio ci dice che il Lazio è considerato un vero e proprio hot spot, che nel gergo appunto vuol dire un posto estremamente battuto, caldo, quindi a forte rischio di tornado. Ad ogni modo, è in generale il Tirreno ad essere una zona a livello climatico particolarmente favorevole all’insorgere di tornado, proprio per le sue condizioni atmosferiche. Ed è ovvio che siano queste le cause di eventi del genere, come appunto gli stessi studiosi ci fanno capire.

Nello studio si legge infatti che l’intensificazione di questi fenomeni “è condizionata anche dal cambiamento climatico in atto, essendo confermato che esistono delle forzanti specifiche, come la temperatura superficiale del mare, con un ruolo importante nello sviluppo di tali eventi”. Proprio a proposito della già menzionata zona tirrenica, c’è da considerare che c’è da una parte un’area di bassa pressione sull’Italia nord-occidentale che appunto favorisce tali condizioni fenomeniche. Per capirlo, i ricercatori hanno analizzato i dati disponibili dal 1990 al 2021 e individuato 445 tornado di forte intensità.

Tornado in Italia, lo studio

32 anni di studio per arrivare a scoprire quali sono le regioni d’Italia a maggior rischio di tornado. Oltre al Lazio, anche la Puglia, la Calabria e la Pianura Padana.

Ecco le parole degli autori autori Elenio Avolio e Mario Marcello Miglietta: “Le regioni centrali tirreniche Italiane possono essere definite come un hot-spot per i tornado nell’area mediterranea. Le analisi statistiche sono state condotte analizzando sia misure (radiosondaggi) sia output da modelli a grande scala (re-analisi), al fine di individuare le condizioni atmosferiche dominanti associate ai tornado individuati. È stato quindi possibile definire delle specifiche configurazioni atmosferiche prevalenti, potenzialmente favorevoli al loro sviluppo nell’area in studio”.

Argomenti: ,