'Terza dose vaccino, il piano di Figliuolo: le fasce che lo faranno

Terza dose vaccino, il piano di Figliuolo: ecco le fasce che lo faranno e le ipotesi in campo

La terza dose di vaccino per tutti possibile.

di , pubblicato il
Terza dose

Iniziano ad arrivare nuovi chiarimenti in merito alla terza dose di vaccino. Per adesso, il Governo ha deciso di procedere con i soggetti fragili e immunodepressi, poi da novembre circa si dovrebbe partire con gli over 80 e gli anziani ospiti nelle Rsa e a gennaio con il personale sanitario. Ma il resto della popolazione?

La terza dose di vaccino per tutti possibile

Da ieri, le Regioni sono partite con la somministrazione della terza dose ai fragili. Il generale Francesco Paolo Figliuolo ha confermato che il piano richiami è operativo: “La macchina organizzativa è pronta, dopo i “fragili” procederemo con le altre categorie. Nei prossimi giorni il Cts dovrà fornire le ultime indicazioni e poi andremo avanti per chi ha più di 80 anni, gli ospiti delle Rsa e i sanitari in modo da meglio preservare chi più ne ha bisogno”. 

Si attende, dunque, il parere degli scienziati ma il generale ha sottolineato che “è prevedibile che si seguirà uno schema identico a quello che ci ha consentito di preservare al meglio chi più ne ha bisogno”. Bisognerà infatti capire quanto durerà l’immunità, anche rispetto a quando si è fatta la seconda dose ma appare chiaro che l’iter è scontato e molto probabilmente si andrà con il terzo richiamo per tutta la popolazione. Intanto, l’obiettivo finale è arrivare all’82% di vaccinati al completo entro ottobre.

A dare una mano dovrebbe essere anche il Green Pass esteso, infatti negli ultimi giorni c’è stato un aumento delle prenotazioni: “A livello nazionale, si è verificato un incremento generalizzato delle prenotazioni di prime dosi tra il 20%e il 40% rispetto alla scorsa settimana”. Sarà quindi importante convincere gli scettici, per arrivare al 90% di vaccinati: “più siamo vaccinati, più possiamo continuare a vivere la vita sociale” ha chiarito il generale.

Le ipotesi in campo sulla terza dose da parte degli esperti

Anche altri esperti si sono espressi in merito alla terza dose di vaccino. Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco, ad esempio, “Vedremo in autunno-inverno, dove purtroppo credo che un colpo di coda del virus ci sarà e allora forse dovremo fare un richiamo universale. Io però immagino una prospettiva dove il vaccino anti covid si affiancherà a quello antinfluenzale, con la stessa modalità, quella di offrire il richiamo annuale soprattutto alle persone più a rischio”.

Secondo Massimo Galli, professore ordinario di Malattie infettive all’università Statale di Milano, sarà importante verificare sulle persone che non hanno risposto al vaccino. Ha parlato dei dati di Israele ottimali in merito alla risposta della terza dose Claudio Mastroianni, direttore del Dipartimento di Malattie infettive del Policlinico Umberto I di Roma, secondo cui la terza dose appare molto plausibile per tutti. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, invece, ha parlato dei dati confortanti di Israele e del fatto che la durata del vaccino è limitata quindi considerando anche le varianti è importante procedere con la terza dose.

Vedi anche: Terza dose vaccino per tutti dopo 8-10 mesi: in arrivo vaccini personalizzati

Argomenti: ,